Borsa di studio INPS scuola superiore: requisiti di reddito, importo e come fare domanda

Gli studenti delle scuole medie e superiori e dell’Università (anche fuori sede) possono beneficiare delle borse di studio INPS: in questa guida chi può fare domanda e limiti di reddito.

Borsa di studio INPS scuola superiore: requisiti di reddito, importo e come fare domanda

Per i figli dei dipendenti pubblici l’INPS mette a disposizione delle borse di studio per agevolare il diritto all’istruzione; possono beneficiarne gli studenti della scuola media, delle superiori, degli istituti tecnici e universitari, fuori sede e non. Può fare domanda anche chi frequenta una scuola o un’Università all’estero, purché sia legalmente riconosciuta dal Ministero dell’Istruzione.

La scelta dei beneficiari viene fatta in base ai meriti scolastici e al reddito familiare (l’ISEE) ed è preclusa a chi riceve altri benefici economici da parte dell’INPS.

Di seguito una guida su come fare domanda, dove trovare il bando e i requisiti previsti.

Chi può chiedere la borsa di studio INPS

Le borse di studio dell’INPS sono destinate agli studenti delle scuole di primo grado (le medie), secondo grado (le superiori), Istituti tecnici e dell’Università, anche fuori sede.

Possono fare domanda i figli o gli orfani di genitori che sono iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali dell’INPS (anche in pensione) e i pensionati utenti della Gestione Dipendenti Pubblici. Le borse si estendono anche ai figli (o orfani) di chi è iscritto alla gestione Assistenza Magistrale (cioè insegnanti, dirigenti scolastici e direttori dei servizi amministrativi) e dei dipendenti di Poste Italiane.

Dove e quando vengono pubblicati i bandi

Per inoltrare la domanda occorre connettersi al portale INPS dedicato alle borse di studio e consultare i bandi pubblicati. In genere la pubblicazione avviene tra il penultimo trimestre dell’anno (agosto, settembre, ottobre) e il primo trimestre dell’anno successivo (gennaio, febbraio, marzo).

I bandi per le borse di studio sono separati in base alla tipologia: per universitari, studenti degli istituti tecnici, della scuola primaria o secondaria. Chi intende fare domanda deve leggere attentamente il bando di partecipazione dove sono elencati requisiti, termini, documenti necessari da allegare e modalità di inoltro.

I requisiti

I requisiti per accedere alle borse di studio sono molteplici. Innanzitutto il richiedente deve essere iscritto presso:

  • istituti scolastici e università, statali o legalmente riconosciuti;
  • scuole italiane all’estero;
  • scuole europee dell’Unione europea;
  • istituti stranieri, i cui corsi siano legalmente riconosciuti equivalenti a quelli italiani.

Ogni bando di concorso, inoltre, prevede dei requisiti di merito differenziati in base all’età e al grado di istruzione del richiedente (media dei voti, numero di presenze ed altro).

Chi riceve altri benefici INPS non può fare domanda

La borsa di studio dell’INPS è preclusa a chi riceve o ha ricevuto per l’anno scolastico/accademico in corso un altro beneficio erogato dall’INPS di qualsiasi tipo e di ammontare superiore alla metà dell’importo della borsa di studio.

Come avviene la selezione?


Una volta inoltrata la domanda di partecipazione, verrà formata una graduatoria tra i richiedenti. La scelta dei beneficiari avviene secondo due criteri: merito e reddito. Per questo alla domanda devono essere allegati l’ISEE aggiornato e le valutazioni scolastiche o universitarie (la media dei voti), “quanto migliore è stato il rendimento scolastico e minore il reddito, tanto più alto è il posto occupato in graduatoria”.

Come fare domanda

Le domande devono essere trasmesse esclusivamente per via telematica, altrimenti non saranno prese in considerazione. Può fare domanda il genitore iscritto in servizio o in pensione (in qualità di titolare/richiedente), il genitore superstite, il tutore oppure lo studente stesso, se maggiorenne.

Modi, tempi e documenti necessari sono indicati nel bando dell’INPS che va seguito in ogni sua parte.

Qual è l’importo della borsa di studio

Ogni anno gli importi stabiliti per le borse di studio sono soggetti a rivalutazione. Tuttavia è possibile fare una stima orientativa; le borse di studio partono da 750 euro fino a 1.300 euro e il loro ammontare dipende dall’ISEE dichiarato dal richiedente e dall’età: significa che gli importi destinati a chi frequenta le scuole medie sono diversi da quelli previsti per gli studenti universitari.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories
SONDAGGIO