Boris Johnson: spese militari ai livelli della guerra fredda

Con gli ultimi annunciati finanziamenti, il primo ministro britannico porta le spese militari del Regno Unito a quota 42 miliardi di sterline

Boris Johnson: spese militari ai livelli della guerra fredda

Boris Johnson ha appena annunciato un maxi-aumento delle spese militari del Regno Unito che si pone sui livelli registrati solo durante la Guerra Fredda.

Con l’annuncio dei nuovi finanziamenti fatto qualche ora fa, il primo ministro britannico ha infatti preparato la strada a un aumento di 16,5 miliardi di sterline (22 miliardi di dollari) nei prossimi tre anni.

Si tratta di una misura enorme, uno sforzo economico portato avanti malgrado le spese connesse alla pandemia di coronavirus abbiano avuto come risultato un debito pubblico ai massimi storici.

Eppure i nuovi fondi - destinati a potenziare le capacità di difesa tramite la creazione di una “nuova forza informatica nazionale” - sono imminenti, e rientrano in un più ampio piano di revisione della difesa e della politica estera che Johnson mira a introdurre.

Boris Johnson: spese militari ai livelli della guerra fredda

Il Regno Unito, con un budget per la difesa complessivo pari a 42 miliardi di sterline, è l’unico Paese europeo a rispettare l’impegno introdotto dalla NATO, quello che impone di dedicare più del 2% del prodotto interno lordo alle spese per la difesa.

Spese che non passano affatto inosservate soprattutto in un periodo simile, con
un deficit di bilancio che secondo l’Institute for Fiscal Studies supererà il 17% del PIL quest’anno.

Di conseguenza aumento delle tasse e tagli alle spese sembrano all’orizzonte, e le misure si prefigurano ancora più severe per la popolazione del Regno Unito dopo l’ultima mossa di Johnson sul fronte militare.

In più la combinazione tra pandemia e shock economico post-Brexit potrebbe condurre il Paese verso uno dei momenti più difficili della sua storia.

Una strada che si fa sempre più in salita per il cancelliere britannico Rishi Sunak, ora costretto a decidere quando e come affrontare i problemi legati al budget. Anche se una parte della spesa si fermerà a fine pandemia, resta infatti molto difficile pensare a una via economica per il Regno Unito che non obblighi a un deciso aumento delle tasse.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories