Boris Johnson crolla nei sondaggi: il Regno Unito nel caos politico

Alessandro Cipolla

6 Luglio 2022 - 16:15

condividi

Boris Johnson è sempre più nella bufera: mentre continuano le dimissioni dal suo governo, i sondaggi nel Regno Unito vedono crollare i Conservatori.

Boris Johnson crolla nei sondaggi: il Regno Unito nel caos politico

Boris Johnson è sempre più nei guai. Dopo essersi salvato dalla mozione presentata dal suo stesso partito a seguito dello scandalo Partygate, il primo ministro adesso è alle prese con dei sondaggi horror e con una serie di dimissioni dal suo governo.

La nuova bufera che sta investendo il Regno Unito è quella relativa a Chris Pincher, che nei giorni scorsi è stato costretto a dimettersi dal suo ruolo di deputy chief whip: dopo essersi ubriacato in un gentlemen club di Londra, l’uomo ha poi molestato due uomini incluso un altro deputato.

Boris Johnson è stato tirato direttamente in ballo in quanto sarebbe stato a conoscenza di una precedente segnalazione di comportamento inappropriato da parte di Chris Picnher, senza però prendere provvedimenti a riguardo.

Una vicenda questa che ha profondamente scosso i Conservatori, già da tempo in forte calo nei sondaggi. In poche ore si sono dimessi due ministri di primo piano, Rishi Sunak e Sajid Javid, tre viceministri e un sottosegretario.

In un infuocato question time alla Camera dei Comuni, il leader dei Laburisti Keir Starmer ha invocato le dimissioni da parte di Boris Johnson che, al momento, ancora sembrerebbe essere in grado di resistere nonostante le pressioni anche interne.

Boris Johnon a picco nei sondaggi

Vi è una semplice ragione per cui i laburisti mi vogliono fuori da Downing Street - ha affermato Boris Johnson durante il question time - Perché sanno che altrimenti il governo attuerà il suo programma sul rilancio economico e sul dopo Brexit, e i conservatori vinceranno anche le prossime elezioni politiche”.

Sul vincere le prossime elezioni politiche, guardando l’ultimo sondaggio dell’istituto Savanta ComRes, realizzato a inizio luglio, l’ex sindaco di Londra però sembrerebbe essere un po’ troppo ottimista.

Sondaggio politico Regno Unito Sondaggio politico Regno Unito Fonte Europe Elects

Stando al sondaggio i Conservatori infatti sarebbero crollati dal 44% delle ultime elezioni all’attuale 32%. Al contrario, i Laburisti avrebbero compiuto un balzo dal 32 al 41%.

Musica simile per i Tory anche in un sondaggio di Redfield & Wilton del 3 luglio: i Laburisti sarebbero al 41% contro un 35% attestato ai Conservatori. Per l’istituto Survation invece il divario sarebbe ancora maggiore: 43% per i Whigs contro il 35% del partito di governo.

Il miglior alleato di Boris Johnson così paradossalmente sembrerebbe essere la guerra in Ucraina: soltanto la necessità di non creare una crisi di governo in un momento come questo potrebbe salvare il primo ministro, ormai inviso anche da una buona parte dei Conservatori.

Iscriviti a Money.it