Quali sono i bonus del 2022? Le nuove detrazioni nel 730

Rosaria Imparato

15 Gennaio 2022 - 15:27

condividi

Quali sono le nuove detrazioni del modello 730/2022? Vediamo quali bonus compaiono come novità in dichiarazione dei redditi: dal 110% al bonus musica, al bonus prima casa per gli under 36.

Quali sono i bonus del 2022? Le nuove detrazioni nel 730

Quali sono i nuovi bonus del 2022? L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato il modello 730 definitivo, approvandolo con il provvedimento del 14 gennaio. Quali sono le nuove detrazioni che trovano spazio in dichiarazione dei redditi?

Dal superbonus 110% per l’abbattimento delle barriere architettoniche all’incentivo per i rubinetti, passando per l’agevolazione destinata agli under 36 che hanno comprato la prima casa e sono tante le novità che hanno caratterizzato il 2021 e che quindi trovano spazio nel modello 730.

Particolare spazio va dato da al bonus IRPEF, ex bonus Renzi: è l’ultima dichiarazione dei redditi in cui c’è la distinzione tra chi l’ha percepito in busta paga e chi l’ha usato direttamente come detrazione.

Inoltre, viene anche alzata la soglia massima di spesa detraibile per le spese veterinarie. Di seguito, una panoramica dei nuovi bonus e detrazioni nel modello 730.

Bonus Renzi nel modello 730/2022

La Legge di Bilancio 2022 ha cambiato il meccanismo del bonus Renzi: a partire dal 1° gennaio continuerà a essere percepito in busta paga dai contribuenti con redditi fino a 28.000 euro, mentre l’ulteriore detrazione per i redditi fino a 40.000 euro è stata abrogata.

Nel modello 730/2022 però il bonus verrà contabilizzato come:

  • aumenti fino a 1.200 euro in busta paga per i lavoratori dipendenti con redditi fino a 28.000 euro;
  • detrazione decrescente per i redditi da lavoro dipendente e assimilati per i redditi compresi tra i 28.000 e i 40.000 euro.

Nuovi bonus nel 730: la detrazione per la scuola di musica

Novità assoluta dello scorso anno di imposta è stato il bonus musica. Si tratta di un contributo fino a 1.000 euro per l’iscrizione e l’abbonamento dei ragazzi tra i 5 e 18 anni a:

  • scuole di musica;
  • conservatori;
  • cori e bande riconosciuti.

Tra i requisiti per avere diritto al bonus musica, otre all’età dei ragazzi, c’è anche una componente reddituale, che non deve superare i 36.000 euro.

Superbonus 110% per l’abbattimento delle barriere architettoniche nel 730/2022

Una buona parte delle novità sulle detrazioni nel 730 riguarda i lavori in casa. Il primo bonus della lista riguarda la possibilità di rimuovere le barriere architettoniche usufruendo dell’agevolazione al 110%, legando gli interventi sia con l’ecobonus che con il sismabonus.

La rimozione delle barriere architettoniche si può effettuare anche con interventi trainati non solo dall’ecobonus, quindi per l’efficientamento energetico, ma anche per la riduzione del rischio sismico.

Ricordiamo che con il decreto Semplificazioni è stato superato il requisito dell’età: non è necessario che l’intervento sia stato effettuato in un edificio in cui risiedono persone di età superiore a 65 anni.

L’agevolazione fiscale spetta per le spese sostenute per gli interventi che presentano le caratteristiche previste dalla specifica normativa di settore applicabile ai fini dell’eliminazione delle barriere architettoniche, anche in assenza di disabili nell’unità immobiliare o nell’edificio oggetto degli interventi.

Bonus mobili fino a 16.000 euro nel 730/2022

La dichiarazione dei redditi 2021 è l’ultima in cui si potrà usufruire del bonus mobili fino a 16.000 euro.

La Legge di Bilancio 2022 infatti ha abbassato la soglia di spesa massima agevolata, riducendola:

  • a 10.000 euro per le spese sostenute dal 1° gennaio al 31 dicembre 2022;
  • a 5.000 euro per le spese sostenute dal 1° gennaio 2023 al 31 dicembre 2024, quindi per due anni.

Bonus prima casa per gli under 36

Nel modello 730/2022 c’è spazio anche per un’altra agevolazione per la casa: si tratta del bonus prima casa per gli under 36. Misura introdotta dal decreto Sostegni bis, che consiste nella possibilità di comprare la prima casa con garanzia statale che va dall’80 al 100%. Può accedere all’agevolazione:

  • coloro che non abbiano compiuto 36 anni di età nell’anno solare di stipula del rogito;
  • con ISEE ordinario o corrente non superiore a 40.000 euro.

Bonus rubinetti come credito d’imposta

Il bonus idrico (o rubinetti) consiste in un contributo fino a 1.000 euro per le spese relative alla sostituzione di rubinetti e sanitari.

Possono accedere allo sconto le persone fisiche maggiorenni residenti in Italia, proprietarie dell’abitazione o titolari di altri diritti reali o personali di godimento, già registrati alla data di presentazione dell’istanza, per edifici esistenti e singole unità immobiliari.

Anche gli inquilini possono richiedere il bonus, ma in base a quanto stabilito dal decreto, dovranno ottenere il via libera da parte del proprietario dell’immobile. Sarà necessario allegare alla domanda una dichiarazione che attesti la volontà del proprietario di fruirne.

Bonus animali 2022: detrazione più alta per le spese veterinarie

Le spese veterinarie possono essere portate in detrazione con il modello 730 per gli importi che superano la franchigia di 129,11 euro. L’importo massimo per cui si ha diritto alla detrazione per il costo di visite, farmaci o interventi in favore di animali domestici, è di 550 euro per il periodo di imposta 2020, limite che è stato aumentato di 50 euro con la Legge di Bilancio 2021.

Iscriviti a Money.it

SONDAGGIO