Bonus mobilità 2021: stanziati 100 milioni in Legge di Bilancio

Rosaria Imparato

07/01/2021

07/01/2021 - 13:09

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Bonus mobilità 2021, la Legge di Bilancio 2021 ha stanziato 100 milioni di euro per erogare i rimborsi a chi ha effettuato acquisti dal 4 maggio al 2 novembre 2020. Non ci sono riferimenti sulle tempistiche di erogazione dei rimborsi.

Bonus mobilità 2021: stanziati 100 milioni in Legge di Bilancio

Bonus mobilità 2021, la Legge di Bilancio ha stanziato 100 milioni di euro destinati a coprire le erogazioni dei rimborsi per chi ha effettuato acquisti tra il 4 maggio e il 2 novembre 2020 ma non è riuscito a ottenere l’incentivo.

La manovra stanzia ulteriori risorse per il 2021, ma non proroga la possibilità di richiedere il bonus bici.

Le risorse infatti vengono stanziate in un fondo chiamato “Programma sperimentale buono mobilità”, da cui verranno erogati i rimborsi per il bonus bici a chi ne ha fatto richiesta ma non è rientrato nella prima tranche, quella del click day del 3 novembre.

Bonus mobilità 2021: stanziati 100 milioni in Legge di Bilancio

La Legge di Bilancio 2021 ha stanziato altri 100 milioni di euro per finanziare il bonus bici.

Le nuove risorse stanziate finiranno nel fondo “Programma sperimentale buono mobilità”, da cui verranno erogati i rimborsi fiscali per chi ha fatto domanda per il bonus bici.

Il bonus mobilità quindi non viene tecnicamente prorogato per il prossimo anno, nel senso che la manovra non prevede la possibilità di inoltrare ulteriori richieste anche nel 2021.

Ricordiamo infatti che i 215 milioni di euro stanziati per il bonus sono spariti in poco più di 24 ore in occasione del click day del 3 novembre (che ha messo in crisi non solo il sito del Ministero dell’Ambiente, ma anche lo Spid di Poste Italiane).

Non tutti sono riusciti a fare richiesta per ottenere il bonus del 60%: per questo motivo, il ministro dell’Ambiente Sergio Costa ha deciso di riaprire la piattaforma per le istanze dal 9 novembre al 9 dicembre 2020.

Bonus mobilità 2021: i rimborsi arrivano con la Legge di Bilancio

La nuova finestra temporale di 30 giorni era dedicata solo a chi ha acquistato una bicicletta, anche con pedalata assistita, monopattini anche elettrici, segway e hoverboard, così come per i servizi di sharing mobility (escluse le autovetture) dal 4 maggio al 2 novembre 2020.

Non si è trattato di un click day, ma è servito al ministro dell’Ambiente per capire quanti sono effettivamente rimasti dal bonus mobilità come rimborso, e trovare i fondi per loro.

Chi invece è riuscito a fare domanda durante il click day si è trovato il rimborso spettante direttamente sul proprio corrente.

Il testo della Legge di Bilancio però non fa riferimento alle tempistiche di erogazione di questa seconda tranche di rimborsi: monitoreremo il sito del Ministero dell’Ambiente e seguiranno aggiornamenti.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories