Bonus bollette, dal 1° luglio sconto in automatico su acqua, luce e gas

Rosaria Imparato

22 Giugno 2021 - 17:36

condividi

Dal 1° luglio 2021 al via il bonus bollette, lo sconto in automatico sulle utenze di acqua, luce e gas: vediamo i requisiti e come funziona.

Bonus bollette, dal 1° luglio sconto in automatico su acqua, luce e gas

Bonus bollette dal 1° luglio, tutto pronto per lo sconto automatico per le utenze di acqua, gas e luce. Il bonus sociale viene riconosciuto direttamente in bolletta, cioè non è necessario fare alcuna richiesta.

Per ottenere lo sconto basterà compilare la DSU e avere un ISEE inferiore a 8.265 euro. Vediamo come funziona, le novità e i requisiti.

Bonus bollette, dal 1° luglio sconto in automatico su acqua, luce e gas

Lo scopo del bonus bollette con lo sconto in automatico sulle utenze è quello di estendere l’agevolazione a tutti quei nuclei familiari che già ne avevano diritto perché in possesso dei requisiti, ma che -per qualsiasi motivo- non hanno presentato domanda.

Eliminando il passaggio della richeiesta, le porte dell’agevolazione si aprono per altre 2,6 milioni di famiglie.

Ma quali sono questi requisiti? I beneficiari sono i nuclei familiari con ISEE al di sotto di 8.265 euro. Basta presentare ogni anno la Dichiarazione Sostitutiva Unica ai fini ISEE e il bonus sociale viene riconosciuto in automatico.

I requisiti per avere diritto ai bonus per disagio economico restano le stesse, cioè appartenere alternativamente a un nucleo familiare:

  • con indicatore ISEE non superiore a 8.265 euro;
  • con almeno 4 figli a carico (famiglia numerosa) e indicatore ISEE non superiore a 20.000 euro;
  • titolare di Reddito di cittadinanza o Pensione di cittadinanza.

In aggiunta, uno dei componenti del nucleo familiare ISEE deve risultare titolare di una fornitura elettrica/gas/idrica per usi domestici attiva (o sospesa per morosità) o usufruire di una fornitura centralizzata gas/idrica attiva e per usi domestici.

Si dovrà invece continuare a presentare la richiesta ai CAF abilitati e ai Comuni per il bonus elettrico legato al disagio fisico, cioè la riduzione per quei soggetti che si trovano in gravi condizioni di salute e che utilizzano apparecchiature elettromedicali salvavita.

Bonus bollette dal 1° luglio 2021: come funziona?

A delineare le regole è l’ARERA, che con la sua ultima delibera ha apposto le modifiche richieste dal Garante della Privacy, che hanno rimandato finora l’applicazione dell’automatismo previsto in principio dal 1° gennaio.

Le modifiche riguardano il passaggio dei dati tra l’INPS e il Sistema informativo integrato (Sii) gestito dall’Acquirente Unico, la banca dati con le informazioni su forniture elettriche, gas e i gestori idrici competenti per territorio.

L’Arera ha stabilito che sarà l’Acquirente Unico il responsabile del trasferimento delle informazioni, che avverrà “utilizzando un collegamento in modalità client s-FTP al server di Inps che fornirà al gestore del Sii le credenziali di accesso per consentire il collegamento”.

Per garantire la provenienza e la riservatezza dei dati, le informazioni dovranno essere crittografate e firmate digitalmente.

Oltre alla prima comunicazione relativa alle dichiarazioni sostitutive uniche attestate a maggio 2021, Inps dovrà trasmettere all’Acquirente Unico anche le DSU attestate nel periodo tra il 1° gennaio 2021 e il 30 aprile 2021.

Sconto automatico sulle utenze: la comunicazione in bolletta

L’ARERA, infine, ha stabilito che nella bolletta sintetica successiva al 30 giugno 2021, dovrà essere inserita la seguente comunicazione:

“Gentile Cliente, nel caso in cui lei avesse diritto ai bonus sociali per la fornitura di energia elettrica, gas naturale e acqua, i dati personali trasmessi con il modello Dsu per la definizione dell’Isee e strettamente funzionali all’attribuzione automatica dei suddetti bonus sono trattati da Arera in conformità alle indicazioni contenute nell’Informativa Privacy disponibile al link: https://www.arera.it/it/bonus_privacy. La presente comunicazione è effettuata a beneficio di tutti i componenti il nucleo familiare i cui dati personali sono raccolti attraverso la Dsu sottoscritta dal dichiarante. ”

Iscriviti a Money.it