Bonus 150 euro sulla pensione: quando arriva, chi spetta e come richiederlo

Alessandro Nuzzo

17/09/2022

17/09/2022 - 11:57

condividi

Il Consiglio dei ministri ha approvato il decreto Aiuti-ter che prevede tra le altre cose un bonus da 150 euro una tantum ai pensionati. Vediamo a chi spetta e quando arriverà.

Bonus 150 euro sulla pensione: quando arriva, chi spetta e come richiederlo

Il governo Draghi sta per giungere al termine della sua legislatura. Le elezioni del prossimo 25 settembre decreteranno il nuovo esecutivo che, si spera, governerà per i prossimi 5 anni. Ma prima di congedarsi Draghi & co hanno approvato il nuovo decreto Aiuti-ter contenente una serie di misure volte a dare una mano a famiglie, imprese e cittadini in questo momento difficile da un punto di vista economico.

Così dopo il bonus 200 euro erogato a luglio, il Consiglio dei ministri ha deciso per un nuovo bonus da 150 euro una tantum da erogare nel mese di novembre ad una platea di circa 22 milioni di persone tra lavoratori dipendenti, pensionati, autonomi e professionisti.

Concentriamoci in questo articolo sul bonus 150 euro per i pensionati con tutte le informazioni riguardo chi lo riceverà, quando e come fare per ottenerlo.

Bonus 150 euro sulla pensione: a chi spetta

Il governo saluta con l’approvazione del decreto Aiuti-ter che comprende anche un nuovo bonus da 150 euro per i pensionati, anche se non per tutti. Gli interessati dal bonus saranno i pensionati residenti in Italia titolari di uno o più trattamenti a carico di qualsiasi forma previdenziale obbligatoria, di pensione o assegno sociale, di pensione o assegno per invalidi civili, ciechi e sordomuti, nonché di trattamenti di accompagnamento alla pensione. La decorrenza è entro il 1° ottobre 2022 e il reddito personale nel 2021 non dovrà essere superiore a 20mila euro.

Quindi rispetto al precedente bonus da 200 euro erogato a luglio la platea si allarga anche a chi è andato in pensione dal 1° luglio al 1° ottobre, ma si restringe perché a luglio il reddito massimo era 35.000 euro, oggi è stato ridotto a 20mila.

Quando e come richiederlo

Per avere la certezza bisognerà attendere che il decreto venga pubblicato in Gazzetta Ufficiale e che non ci siano dopo altri decreti attuativi a spiegare meglio le modalità.

Molto probabilmente però il bonus 150 euro per i pensionati aventi diritto arriverà con il cedolino di novembre e come la scorsa volta non bisognerà far nulla. Non ci sarà bisogno di presentare domanda visto che l’accredito avverrà in modo automatico.

Le altre misure inserite nel decreto Aiuti-ter

Il decreto Aiuti-ter oltre al bonus da 150 euro prevede tutte una serie di incentivi e aiuti verso imprese e famiglie. I fondi stanziati sono 14 miliardi e non ci sarà bisogno di alcun scostamento di bilancio.

Una fetta importante degli aiuti andrà alle imprese con la proroga dei crediti d’imposta includendo nella platea dei beneficiari anche bar, ristoranti e piccole imprese. Confermato anche il bonus bollette automatico con la soglia Isee che si alza allargando la platea.

Proroga anche della riduzione delle accise sui carburanti che fino a novembre manterranno i costi di benzina e diesel in media con quelli dello scorso anno.

Infine rifinanziato anche il bonus trasporti fino a dicembre visto il grande successo delle scorse settimane. Ci sarà tempo fino alla fine dell’anno per fare domanda.

Iscriviti a Money.it