Bollette luce e gas, nuovo aumento dei prezzi: ecco da quando e di che cifre parliamo

Giorgia Bonamoneta

25/06/2022

27/06/2022 - 13:04

condividi

Aumentano ancora le bollette a causa della crisi energetica. Da luglio, incremento su luce e gas.

Bollette luce e gas, nuovo aumento dei prezzi: ecco da quando e di che cifre parliamo

Torna a crescere il costo di luce e gas. Le bollette subiranno un nuovo aumento dei prezzi rispettivamente del 17% e del 27%, anche con il supporto dello Stato che ne attenuerà gli effetti con un decreto apposito. Sono queste le prime stime di Nomisma energia, secondo la quale i prezzi in aumento dipenderebbero dalle dichiarazioni e dalle azioni russe. Con la decisione della Russia del 16 giugno di tagliare le forniture a Germania e Italia, i prezzi di mercato di luce e gas sono schizzati alle stelle.

Il presidente di Nomisma energia, Davide Tabarelli, vede inevitabile un forte rialzo sulle bollette già a partire dalle prime settimane di luglio. Con forte rialzo Tabarelli intende un valore che per la luce corrisponde a 194,4 euro in più in un anno e per il gas a 462 euro in più su base annua.

L’aumento delle bollette dovrà comunque essere sottoposto al controllo dell’Autorità di regolazione per l’energia (Arera) che potrebbe stabilire ulteriori interventi per limitare l’impatto dei costi maggiorati. Anche il governo Draghi è a lavoro sulle stime per calibrare un intervento, con lo scopo di non far scontare all’estate di consumi il costo della crisi energetica. Infatti il principale rischio in questo caso è che per pagare le utenze i cittadini perdano potere d’acquisto, con conseguenze disastrose per l’economia.

Aumentano di nuovo le bollette: occhio a luce e gas da luglio

L’annuncio della diminuzione della fornitura di gas non cade nel vuoto e mentre l’Italia dichiara che riuscirà a stoccare abbastanza gas naturale per l’inverno, il prezzo dell’energia torna a salire. Il forte rimbalzo registrato nel mercato energetico è diretta conseguenza della diminuzione della fornitura di gas risalente al 16 giugno. «Inevitabilmente», dice Davide Tabarelli, presidente di Nomisma energia, «ci si attende un forte rialzo sulle bollette, diversamente da quanto accaduto ad aprile quando avevano segnato un -10%».

Il trend è infatti in forte crescita e, secondo le prime stime di Nomisma energia, il prezzo di luce e gas potrebbe aumentare a partire dal primo luglio. Dal prossimo mese la luce potrebbe arrivare a costare il 17% in più e il gas fino al 27% in più rispetto a oggi.

Di quanto aumenteranno le bollette di gas e luce: la tabella

Sempre secondo Nomisma energia l’aumento del costo dell’energia (gas e luce) sarà «un aumento importante». Le stime parlano chiaro: una famiglia media potrebbe arrivare a spendere oltre 600 euro in più all’anno per pagare le bollette di gas e luce. Nella tabella sottostante le stime di Nomisma energia sugli aumenti del costo dell’energia a partire da luglio:

Energia % di aumento prezzo di mercato consumo medio prezzo all’utente
Luce +17% 48,5 centesimi al kWh 2.700 kWh annui +194,4 €
Gas +27% 1,57 euro al m3 1.400 m3 annui +462€

La decisione finale spetta però a Arera, ovvero l’Autorità di regolazione per energia reti e ambiente, che potrebbe stabilire degli interventi sul costo finale all’utente. Arera, insieme al governo Draghi, potrebbero ragionare sul modo migliore per non far pagare ai cittadini il costo della crisi energetica. Un ragionamento indirizzato non solo a evitare il generale malcontento, ma anche a rispondere alla crisi economica a cui seguirebbe una lenta e inesorabile perdita di potere d’acquisto degli italiani, che costretti a pagare cifre più alte, potrebbero non avere più soldi da investire in ogni altra attività extra.