Chi è Massimo Zedda, il candidato del centrosinistra alle elezioni in Sardegna?

I sondaggi danno in grande recupero Massimo Zedda: ecco la biografia del candidato del centrosinistra alle elezioni regionali in Sardegna del 24 febbraio.

Chi è Massimo Zedda, il candidato del centrosinistra alle elezioni in Sardegna?

Missione difficile ma non impossibile quella di Massimo Zedda alle elezioni regionali in Sardegna. Dopo aver dato lo scorso novembre la propria disponibilità a guidare la coalizione di centrosinistra, i sondaggi al momento lo vedono in recupero ma ancora dietro a Christian Solinas del centrodestra.

Ma chi è Massimo Zedda? Ecco la biografia dell’attuale sindaco di Cagliari e candidato di una coalizione molto ampia di centrosinistra, che va dal Partito Democratico fino ai Giovani Sardi e al Progetto Comunista per la Sardegna.

La biografia di Massimo Zedda

Nato a Cagliari il 6 gennaio del 1976, Massimo Zedda è figlio di Paolo, storico dirigente del PCI in Sardegna. Già durante la sua esperienza liceale, ha conseguito la maturità classica, si avvicina così alla politica.

Iscritto alla facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Cagliari, senza portare a termine gli studi, oltre ad avere svolto vari lavori tra cui anche quello di commesso, dal 2001 per cinque anni ricopre il ruolo di segretario del Gruppo consiliare dei DS nel capoluogo sardo.

Al momento della nascita del Partito Democratico, non segue quella strada aderendo prima a Sinistra Democratica e poi a Sinistra Ecologia e Libertà. Dopo la fine di SEL del 2017, è ora un indipendente di sinistra.

La svolta politica per Massimo Zedda avviene nel 2011, quando si candida alle primarie per le amministrative a Cagliari della coalizione di centrosinistra battendo l’allora senatore del PD Antonello Cabras.

Alle elezioni viene eletto sindaco di Cagliari superando al ballottaggio Massimo Fantola del centrodestra con quasi il 60% dei voti. Nel 2016 si candida per un secondo mandato, vincendo questa volta al primo turno con il 51% dei voti.

Dopo un lungo corteggiamento, a novembre 2018 annuncia la sua disponibilità a candidarsi come governatore alle elezioni regionali in Sardegna del 24 febbraio 2019.

Oltre al Partito Democratico, la coalizione che lo sostiene è formata anche da Campo Progressista Sardegna, Liberi e Uguali Sardigna Zedda Presidente, Cristiano Popolari Socialisti, Progetto Comunista per la Sardegna, Sardegna in Comune con Massimo Zedda, Noi la Sardegna con Massimo Zedda, Futuro Comune con Massimo Zedda, Giovani Sardi con Massimo Zedda.

I sondaggi per le elezioni regionali in Sardegna

Questo voto in Sardegna sembrerebbe essere una corsa tra Massimo Zedda e Christian Solinas, il candidato del centrodestra. Nonostante il pieno di voti alle ultime politiche, il Movimento 5 Stelle appare essere infatti più indietro.

In data 29 gennaio l’istituto SWG ha realizzato un sondaggio, commissionato da La Nuova Sardegna, che ha provato a ipotizzare il peso dei vari candidati in corsa in queste elezioni regionali in Sardegna.

  • Christian Solinas: 33-37%
  • Massimo Zedda: 29-33%
  • Francesco Desogus: 22-26%
  • Mauro Pili: 4-6%
  • Alessandro Murgia: 1-3%
  • Paolo Maninchedda: 1-3%
  • Vindice Lecis: 1-2%

Lo scorso 26 novembre invece un sondaggio dell’istituto Euromedia in merito alle regionali sarde dava il centrodestra al 43,7%, il centrosinistra al 29,3% e il Movimento 5 Stelle al 27%.

Il distacco tra Solinas e Zedda si sarebbe quindi assottigliato, ma al sindaco di Cagliari servirà un autentico rush finale per avere la meglio: alle regionali infatti non è previsto il ballottaggio, ma viene eletto il candidato chi prenderà anche un solo voto in più rispetto ai suoi avversari.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories