Chi è Jim Ratcliffe, l’uomo più ricco d’Inghilterra che vuole comprare il Chelsea?

Jim Ratcliffe è l’uomo più ricco del Regno Unito, ma Roman Abramovich avrebbe rifiutato una sua offerta di 2,2 miliardi di euro per rilevare il Chelsea.

Chi è Jim Ratcliffe, l'uomo più ricco d'Inghilterra che vuole comprare il Chelsea?

Il calcio ormai è un business che esula sempre più dal rettangolo verde di gioco, ma come può incidere il tentato omicidio della spia russa Sergei Skripal a Salisbury, che ha provocato una forte tensione tra Londra e il Cremlino, con il futuro del Chelsea una delle squadre più importanti della Premier League?

Il Sun infatti parla di Jim Ratcliffe, l’uomo più ricco del Regno Unito, pronto a sborsare più di 2 miliardi di euro per acquistare i Blues anche se Roman Abramovich finora ha respinto al mittente le avances dell’imprenditore britannico.

Chi è Jim Ratcliffe, il più ricco del Regno Unito?

Quando si parla di Jim Ratcliffe da sempre lo si indica come l’uomo più ricco del Regno Unito. A dire la verità però la rivista specializzata Forbes, nella sua classifica del 2018, lo mette al secondo posto dietro la famiglia Hinduja.

Con 19,5 miliardi di dollari infatti i fratelli Hinduja, con interessi che vanno dal petrolio al mondo bancario, superano Ratcliff che invece, però da solo, viene accreditato di un patrimonio personale di 16,4 miliardi di dollari.

Classe 1952, Ratcliffe è nato a Failsworth nelle vicinanze di Manchester. Dopo aver avuto due figli con la prima moglie Amanda, ha ora anche una figlia nata dalle seconde nozze con l’attuale compagna Alicia.

Dopo essersi laureato nel 1974 in Ingegneria Chimica a Birmingham, ha iniziato a lavorare per la Esso. La fortuna però l’ha fatta quando ha fondato la Ineos, un colosso della chimica che è la terza al mondo del settore oltre a essere la più grande azienda privata inglese.

Oltre alle passioni per la vela e per il podismo, Jim Ratcliffe è un grande appassionato di calcio: nonostante l’iniziale fede per lo United, da anni è un abbonato del Chelsea e la sua è una presenza fissa a Stamford Bridge.

L’offerta per il Chelsea

Fino a pochi mesi fa in pochi mettevano in discussione la permanenza di Roman Abramovich alla guida del Chelsea. Bisogna sempre ricordare che l’arrivo del russo alla presidenza dei londinesi dette il via anche in Inghilterra alle spese folli di calciomercato.

Una sorta di precursore che ha aperto la strada all’approdo nel mondo del calcio dei grandi capitali internazionali, dagli americani agli emiri fino all’arrivo negli ultimi anni anche dei colossi cinesi.

Dopo il tentato omicidio di Sergei Skripal qualcosa però è cambiato. L’avvelenamento dell’ex spia russa, passata anni fa a far gioco con l’intelligence di Sua Maestà, ha infatti provocato la dura reazione del governo inglese, che ha deciso per una stretta ai visti rilasciati a molti uomini d’affari russi.

Un giro di vite che ha colpito anche Abramovich, non è un mistero la sua vicinanza a Putin, a cui non è stato rinnovato il visto. Grazie alla sua origine ebraica, l’oligarca ha preso la cittadinanza israeliana con la quale può volare a Londra ma al momento non può lavorare nel Regno Unito.

Vista questa difficoltà, secondo il Sunday Times Roman Abramovich avrebbe incaricato la banca d’affari americana Raine Group di valutare il Chelsea. La stima fatta dei Blues è da record: 2 miliardi di sterline.

Da qui l’interessamento di Jim Ratcliffe che avrebbe fatto lo scorso giugno un’offerta al russo proprio di 2 miliardi di sterline, pari a circa 2,2 miliardi di euro. La risposta però è stata negativa nonostante l’assegno soddisfasse la valutazione fatta del club.

Adesso però il Sun sostiene che Ratcliffe sia tornato alla carica riproponendo la sua offerta. Se l’affare dovesse andare in porto, sarebbe l’operazione più costosa della storia del calcio che andrebbe a sbriciolare il precedente record di 790 milioni di sterline pagate nel 2005 dal magnate americano Malcolm Glazer per acquistare lo United.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Regno Unito

Condividi questo post:

Commenti:

Prova gratis le nostre demo forex

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Potrebbero interessarti

Redazione -

Regno Unito: sorprendono al rialzo le vendite al dettaglio di agosto

Regno Unito: sorprendono al rialzo le vendite al dettaglio di agosto

Commenta

Condividi

Marco Ciotola -

Criptovalute: l’Authority UK preme per regolamentare

Criptovalute: l'Authority UK preme per regolamentare

Commenta

Condividi

Redazione -

Regno Unito: l’inflazione accelera e sorprende ad agosto

Regno Unito: l'inflazione accelera e sorprende ad agosto

Commenta

Condividi