Bermat GT-Pista: la Gran Turismo Made in Italy

Marco Lasala

20 Dicembre 2021 - 09:33

condividi

Sarà commercializzata a partire dal 2022 la Gran Turismo italiana completamente personalizzabile, la Bermat GT-Pista avrà un prezzo inferiore ai 200.000 euro.

Bermat GT-Pista è una Gran Turismo realizzata completamente in Italia. Presentata in anteprima assoluta al Museo dell’Automobile di Torino è una supercar totalmente personalizzabile.

Bermat GT-Pista sarà commercializzata a partire dal 2022 a un prezzo inferiore ai 200.000 euro, nel corso del prossimo anno sarà affiancata anche da varianti stradali con motore endotermico ed elettrico.

Matteo Bertezzolo fondatore della Bernat, Casa Automobilistica con sede a Rovereto (TN), ha dichiarato: “Ho sempre avuto il sogno di creare un veicolo che rispecchi le esigenze di stile e di guida di chi lo possiede. Questo sogno l’ho trasformato in un’idea, quella di realizzare un telaio in grado di adattarsi a diverse soluzioni meccaniche di stile e, quindi, di ottimizzare il processo realizzato di auto artigianali in un’ottica semi-industriale”.

Bermat GT-Pista Bermat GT-Pista

Bermat GT-Pista sarà prodotta in 10 unità l’anno

Nasce sul telaio micro-modulare T-MM (brevetto Bermat) che consente di realizzare auto totalmente personalizzate superando due classici inconvenienti:

  • nella realizzazione di esemplari unici si parte da zero con grandi limiti nella produzione, modelli non replicabili dai costi elevati e lunghi tempi di attesa;
  • nel caso si parta da un’auto già esistente, occorre smontare telaio, motore, meccanica, non utilizzando oltre il 70% della componentistica originale.

Il telaio T-MM è caratterizzato da una cellula abitativa realizzata in materiale composito, omologabile per utilizzo stradale, la presenza di telaietti anteriori e posteriori in acciaio ad alta resistenza consente l’utilizzo non solo di motorizzazioni di vario genere, alimentazione e cubatura, ma anche di variare passo e carreggiata in funzione delle performance del veicolo e della tipologia di allestimento.

La carrozzeria della supercar italiana è in fibra di carbonio e così come la monoscocca, è realizzata nel pieno rispetto delle norme FIA sull’omologazione dei prototipi di categoria CN.

Il motore ha una cilindrata di 2 litri, si tratta di un quattro cilindri sovralimentato montato in posizione posteriore longitudinale capace di sprigionare una potenza compresa tra i 300 e i 400 cavalli a seconda della configurazione, per una coppia massima fino a 450 Nm.

Il cambio è un sequenziale a sei rapporti con innesti frontali azionabile tramite paddle al volante. Presente un differenziale autobloccante.

Lo schema sospensioni a triangoli sovrapposti prevede un sistema push-road su nodi sferici, i cerchi forniti dalla O.Z. Racing sono in fusione di allumino da 18 pollici e calzano pneumatici Pirelli DHB da 245/645/18 all’anteriore e 265/645/18 al posteriore, con canale rispettivamente da 9J e 10J.

L’impianto frenante fornito dalla JAS con ABS Bosch Racing prevede dischi freno anteriori autoventilati da 380 millimetri con pinze a 6 pompanti e dischi freno posteriori da 355 millimetri, autoventilanti, con pinze a 4 pompanti.

Al fine di garantire la massima sicurezza, viste anche le sue performance elevate e l’utilizzo in pista, nell’abitacolo è presente un roll-bar modellato, gli interni sono essenziali e realizzati con tecnologia di stampa 3D, la strumentazione comprende uno schermo LCD con grafica personalizzata.

Bermat GT-Pista Bermat GT-Pista

Tramite il configuratore virtuale online “Car Creator Bermat” è possibile personalizzare interamente la vettura come in un videogioco, il Cliente ha così la possibilità di cucirsi su misura la sua Gran Turismo.

Dati tecnici Bermat GT-Pista

  • Peso a secco 1000 kg
  • Lunghezza 4600 mm
  • Larghezza 2000 mm
  • Altezza 1200 mm
  • Passo 2600 mm

Argomenti

# Motori

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Iscriviti a Money.it