Barbecue a gas: i migliori da scegliere per le tue grigliate all’aperto

5 Giugno 2022 - 10:21

condividi

L’estate si avvicina e organizzare delle ottime grigliate in giardino è quasi d’obbligo. I barbecue a gas rappresentano la soluzione ideale. Ecco i modelli migliori.

Barbecue a gas: i migliori da scegliere per le tue grigliate all'aperto

Con l’avvento dell’estate e del gran caldo tantissime persone non rinunciano ad organizzare delle grigliate con amici o parenti. Si tratta di un’ottima occasione di convivialità e socialità per godersi momenti spensierati e tranquilli.

Il fascino della griglia mette d’accordo tutti, ma per fare una grigliata a regola d’arte c’è bisogno della giusta attrezzatura. Esistono diversi modi per fare una grigliata: optare per un barbecue a carbonella, a pellet, oppure protendere verso una soluzione più veloce come quella a gas. In questo articolo vedremo perché il barbecue a gas rappresenta una delle soluzioni migliori e come scegliere il modello giusto che fa al caso nostro.

Barbecue a gas: cos’è, come funziona e come si usa

Il barbecue a gas ha un funzionamento e una forma del tutto simile al classico barbecue, ciò che cambia è l’alimentazione. Non più carbonella o pellet, ma gas naturale o propano. Sicuramente i barbecue a gas presentano numerosi vantaggi rispetto alle griglie tradizionali.

Innanzitutto sono pulite e veloci. Non c’è bisogno di caricare la carbonella, accenderle ed attendere svariati minuti prima che giungano a temperatura. Il barbecue a gas si collega facilmente al gas cittadino o ad una bombola e nel giro di pochi minuti la griglia raggiungerà la temperatura desiderata.

Temperatura che resterà costante per tutta la durata della grigliata. Questo è un altro aspetto positivo di un barbecue a gas: il mantenimento costante della temperatura desiderata. Con la carbonella invece questo non avviene e ai primi segni di consumo del carbone tende a scendere anche la temperatura, con tempi di cottura maggiori.

Essendo molto popolari con i barbecue a gas c’è maggiore possibilità di trovare pezzi di ricambio a discapito di griglie meno utilizzate. L’unico aspetto negativo se proprio vogliamo trovarne uno è l’assenza di sapore affumicato che si può riscontrare con un barbecue a gas rispetto ad uno a carbonella che ovviamente sprigiona fumi che danno un sapore più aromatico alla carne, al pesce o alle verdure.

Barbecue a gas come sceglierlo

Ci sono diversi aspetti da tenere in considerazione prima di decidere quale modello di barbecue a gas scegliere. Innanzitutto è da valutare il tipo di alimentazione. In commercio esistono barbecue collegabili al gas naturale della normale rete domestica, o barbecue con bombole di propano. Il primo modello è più comodo, il secondo richiede una sostituzione della bombola.

Poi da valutare sono il numero di fornelli e zone di cottura. La maggior parte delle persone gradisce avere una griglia con due zone di calore diverse in modo da poter cuocere diversi alimenti che richiedono temperature diverse.

Da considerare anche la distanza tra i due fuochi: più sono vicini più la temperature è omogenea con assenza di punti freddi. Esistono poi barbecue con zone di cottura più elevate e altri meno. Più elevate sono più alimenti puoi mettere sulla griglia nello stesso momento. E poi da valutare è la griglia: esistono si quelle in ghisa che quelle in acciaio inossidabile. Le prime sono più delicate e tendono se non trattate a dovere ad arrugginirsi, le seconde no.

Infine l’accensione: esistono sia griglie con accensione a batteria, sia griglie che si servono di scintille esterne per accendersi come quella data da un normale accendino ad impulsi elettrici.

Il miglior barbecue a gas di fascia alta

Questo barbecue rappresenta la soluzione migliore per chi pretende molto dalla propria griglia e intende investirci una bella cifra. Di sicuro il barbecue della Char-Broil è sinonimo di garanzia. Struttura completamente in acciaio, equipaggiato con 4 fuochi e grigie in ghisa durature, resistenti e facili da pulire.

Uno dei punti di forza è il sistema TRU-Infrared che impedisce lo sviluppo di fiammate che possono bruciare i cibi. Lateralmente è presente anche un fuoco per tenere al caldo eventuali salse di accompagnamento. L’accensione è elettrica premendo semplicemente un pulsante.

Il miglior barbecue a gas economico

Per chi cerca una soluzione più economica senza perdere però la qualità, questo barbecue della Campingaz è il modello migliore per rapporto qualità-prezzo. Due fuochi, accensione piezoelettrica, griglia in acciaio cromato per una distribuzione ottimale del calore, due appoggi laterali per le pietanza di accompagnamento e gli utensili pieghevoli in modo da non occupare tanto spazio nel momento in cui lo riponiamo via.

Il miglior barbecue a gas portatile

Dalle dimensioni contenute questo barbecue a gas collegabile ad una bombola di propano è trasportabile ovunque per organizzare grigliate anche fuori porta. I 2 bruciatori Blue Flame con potenza di 5 kW danno un calore uniforme alla superficie della griglia. Griglia in ghisa che permette una lunga durata del calore. Pesa solo 23,9 kg ed è per questo comodo da trasportare.

Barbecue a gas: come pulirlo

I barbecue a gas ovviamente richiedono manutenzione e pulizia dopo averli utilizzati per accrescere di molto la sua durata utile. Ovviamente non essendoci alimentazione a carbonella la pulizia è molto più semplice e veloce. Le griglie sono quelle che richiedono un po’ più di attenzione perché sono quelle che a contatto con il cibo assorbono maggiormente lo sporco. In commercio esistono numerosi kit di pulizia dei barbecue a gas da usare.

In genere contengono una spazzola, un raschietto, spugna e detergente per mantenere sempre pulito il nostro barbecue.

Argomenti

Iscriviti a Money.it