Atlantia apre a CDP: novità sulla cessione di Autostrade?

Azioni Atlantia in focus oggi a Piazza Affari dopo la nota aziendale nella quale si aprono spiragli per la cessione Aspi a CDP. Le novità

Atlantia apre a CDP: novità sulla cessione di Autostrade?

Azioni Atlantia sotto i riflettori oggi a Piazza Affari.

Il titolo ha aperto la seduta con un rialzo di oltre il 5% e resta osservato speciale dopo la diffusione di una nota aziendale nella serata del 13 ottobre sulla complessa trattativa per la cessione Aspi.

Il Cda della holding dei Benetton ha inviato un messaggio distensivo a Cassa Depositi e Prestiti per favorire un accordo sull’acquisto delle quote di Autostrade per l’Italia.

Le novità potrebbero essere importanti per chiudere un dossier spinoso e ancora irrisolto sul tavolo del Governo Conte. Intanto, le azioni Atlantia stanno scambiando a 14,10 euro, con guadagni del 5,80% in apertura di seduta.

Azioni Atlantia in rally: novità su cessione Aspi

Il Cda Atlantia ha diffuso una nota aziendale di apertura verso Cassa Depositi e Prestiti sul raggiungimento di un accordo per l’acquisto di tutto il valore azionario della controllata Aspi (88,06%).

Nello specifico, viene concesso un periodo di esclusiva per colloqui e trattative con CDP fino al 18 ottobre.

La decisione, come evidenziato nel comunicato, è coerente con la lettera inviata al Governo il 14 luglio e rispetta le deliberazioni del Consiglio di amministrazione.

La novità ha assunto da subito una certa importanza, facendo sperare in una ripresa dei colloqui e, soprattutto, in una conclusione dei lunghi negoziati che non hanno risparmiato escalation negative nelle ultime settimane.

Per questo, le azioni Atlantia sono in rally oggi a Piazza Affari.

Nel messaggio della società di martedì 13 ottobre si legge, nello specifico che il Cda:

“ha confermato la propria disponibilità a valutare un’eventuale proposta da parte di Cassa Depositi e Prestiti (CDP) -unitamente ad altri investitori nazionali e internazionali - per un possibile accordo, relativo all’acquisto dell’integrale pacchetto azionario (pari all’88,06%) della controllata Autostrade per l’Italia S.p.A., idoneo ad assicurare l’adeguata valorizzazione di mercato della partecipazione medesima”

I prossimi giorni saranno nuovamente sotto i riflettori per capire se davvero ci saranno passi in avanti decisivi per la cessione di Aspi.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories