MPS naufraga in Borsa: la perdita trimestrale è da record

Azioni MPS affondano: cosa è successo e perché il titolo è crollato a Milano

MPS naufraga in Borsa: la perdita trimestrale è da record

Dopo la trimestrale le azioni MPS sono crollate a Milano nell’ultima seduta della settimana.

I risultati messi a segno dalla senese nel periodo di riferimento hanno avuto un impatto particolarmente evidente sul titolo, che in pochi minuti ha bruciato svariati punti percentuali.

Le azioni MPS si sono dovute confrontare con una perdita record che ha affossato in maniera evidente il sentiment degli investitori.

Azioni MPS crollano: i motivi nella trimestrale

Una perdita choc: così gli analisti hanno definito il rosso di 845 milioni contabilizzato nella seconda trimestrale 2020 di Monte dei Paschi.

Sul risultato hanno pesato in maniera evidente i 476 milioni di svalutazioni di attività per imposte anticipate, determinate dall’aggiornamento post-COVID delle stime sui valori economico-patrimoniali. Come non annoverare poi i 384 milioni di componenti non operative negative e i 107 milioni di rettifiche su crediti.

Le azioni MPS oggi sono crollate sulla scia della trimestrale e questo nonostante la lieve salita del risultato operativo lordo (+2,9% rispetto al trimestre precedente) a 186 milioni. Il CET1 si è attestato all’11,8%.

Si noti comunque che anche i primi 6 mesi sono stati archiviati in perdita dalla società, che ha portato a casa un rosso di quasi 1,1 miliardi di euro.

Al momento in cui si scrive le azioni MPS stanno reagendo alla trimestrale con un tonfo di oltre il 6% a Milano.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories
SONDAGGIO