FCA: boom di immatricolazioni, ma occhio ai dati reali

C. G.

16/10/2019

Azioni FCA in focus dopo i dati sulle immatricolazioni di settembre. Come sta il mercato auto?

FCA: boom di immatricolazioni, ma occhio ai dati reali

Azioni FCA in focus dopo i dati sulle immatricolazioni di settembre 2019.

In generale, nel periodo di riferimento è stato l’intero comparto automobilistico europeo a festeggiare balzi a doppia cifra percentuale.

Più nello specifico, il mese scorso le immatricolazioni di auto nel Vecchio Continente sono aumentate del 14,5% e si sono attestate a 1,249 milioni di unità. Dati positivi, che hanno però perso vigore una volta inseriti nel quadro generale. Proprio per questo sarà interessante osservare l’andamento delle azioni FCA nella terza seduta della settimana.

Azioni FCA: tutti i dati sulle immatricolazioni di settembre

Come anticipato, nel mese scorso il mercato automobilistico d’Europa ha compiuto un sonoro balzo in avanti. I dati positivi però si sono scontrati con una dura realtà: l’impennata delle immatricolazioni è risultata più evidente poiché si è confrontata con i pessimi dati dello scorso anno.

Il paragone, insomma, è stato facile. A settembre 2018 (dopo le nuove norme e i nuovi test sulle emissioni) il dato europeo è letteralmente crollato del 23,5%, per cui il +14,5% del mese scorso è sembrato imponente.

Questo discorso non ha interessato soltanto l’Europa in generale, ma anche alcune aziende specifiche come Fiat Chrysler, le cui immatricolazioni sono avanzate del 13,6% a settembre 2019 e la cui quota di mercato è rimasta stabile (a/a) al 5,5%.

Le azioni FCA però dovranno fare i conti anche con dati più ampi. Dall’inizio dell’anno ad oggi le immatricolazioni dell’italoamericana sono diminuite dal 10,2% rispetto al 2018, mentre la fetta di mercato è passata dal 6,7% al 6,1%. Più nello specifico, le 727.700 auto del periodo gennaio-settembre 2019 si sono confrontate con le 810.210 dei primi nove mesi del 2018.

Tornando al solo mese di settembre, i Paesi europei che hanno fatto meglio sono stati:

  • Germania: +22,2%
  • Spagna: +18,3%
  • Francia: +16,6%

Nel Regno Unito le incertezze e gli impatti derivanti dalla Brexit (qui le ultime notizie) hanno determinato immatricolazioni in aumento di più modesto 1,3%.

In Italia, invece, il balzo è stato del 13,4%. Le azioni FCA saranno in grado di reagire positivamente ai dati sulle immatricolazioni? In avvio di seduta il titolo ha imboccato la via del ribasso.

Da non perdere su Money.it

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.