Atlantia: nuovo scontro con il Governo? Le novità

Il consiglio di amministrazione straordinario di Atlantia ha fatto emergere molta preoccupazione. E, soprattutto, una certa diffidenza nei confronti del Governo. Nuovo scontro in arrivo? Le novità

Atlantia: nuovo scontro con il Governo? Le novità

Nel consiglio di amministrazione straordinario di Atlantia sono emerse del 22 maggio sono emerse due novità importanti.

Una riguarda gli investimenti di Aspi per le autostrade, ridimensionati dalla società. E l’altra ruota intorno a “tutte le iniziative necessarie per tutelare il Gruppo, come si legge nella nota ufficiale”.

Si tratta di azioni legali contro il Governo? Il documento diffuso ha esposto chiare preoccupazioni e ha sottolineato atteggiamenti discutibili da parte dell’esecutivo, che avrebbero danneggiato gli interessi societari.

Atlantia sul piede di guerra? Le notizie cambiano e si aggiornano continuamente. I dettagli dal consiglio di amministrazione.

Atlantia blocca i finanziamenti Aspi: cosa significa?

La controllata autostrade per l’Italia non proseguirà con il maxi investimento pianificato. Questo è stato innanzitutto deciso dal CdA della società del 22 maggio.

La nota ufficiale ha spiegato di aver dato indicazione a Aspi di:

“di utilizzare il finanziamento di Atlantia di 900 milioni di euro per garantire manutenzioni e investimenti per la sicurezza della rete, nel rispetto di tutti gli obblighi esistenti, rinviando di conseguenza la realizzazione di altri investimenti una volta rinvenute le necessarie dotazioni finanziarie”

Il quadro di riferimento per Atlantia è piuttosto incerto e per questo non ci sarà, al momento, il piano di investimento ma saranno previste solo le opere di manutenzione.

Nello specifico, la società ha lamentato la mancata risposta di Casa Depositi e Prestiti su un finanziamento di 200 milioni di euro richiesto da Aspi ad aprile.

Inoltre, sono state sottolineate le parole di un funzionario del Governo - il viceministro dello Sviluppo Economico - che hanno allontanato la possibilità di accedere al prestito garantito SACE come stabilito dal Decreto Rilancio.

Infine, Atlantia ha ricordato che:

“non è ancora pervenuta alcuna risposta alla proposta formale inviata da ASPI al Ministero delle Infrastrutture e Trasporti lo scorso 5 marzo, al fine di trovare una soluzione condivisa relativamente al procedimento di contestazione in corso ormai da quasi due anni

Il tutto ha danneggiato la società, come si legge nel comunicato. Gli effetti della pandemia, inoltre, si sono aggiunti nel creare una prospettiva non facile.

Atlantia: azioni legali in vista?

Dinanzi allo scenario finanziario così descritto, Atlantia ha quindi deciso che i propri legali avranno mandato “per valutare tutte le iniziative necessarie per la tutela della società e del Gruppo, visti i gravi danni”.

Una soluzione concordata con l’esecutivo, quindi, potrebbe farsi più difficile. Il Movimento 5 Stelle resta sempre agguerrito e la società pare molto attenta a perdite, danni e prospettive finanziarie.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza

Argomenti:

Piazza Affari Atlantia

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.