Amazon è insaziabile: è arrivato l’esordio anche nel mondo del calcio

Nella giornata di ieri Amazon ha fatto il suo esordio nel mondo del live streaming di calcio. Il colosso tecnologico a inizio anno si è infatti aggiudicato i diritti televisivi di 20 partite della Premier League. Tante le novità apportate durante la visione del match, ma non sono mancati gli inconvenienti

Amazon è insaziabile: è arrivato l'esordio anche nel mondo del calcio

Amazon non si ferma più e dopo le offerte previste per il Black Friday e al Cyber Monday, il colosso fondato da Jeff Bezos ha messo a segno un altro importante passo: l’esordio nel mondo del live streaming di calcio.

Ieri infatti, sulla piattaforma Prime Video - gratuita per tutti gli abbonati al servizio Prime - sono andate in scena le prime 2 delle 20 partite della Premier League, massimo campionato di calcio, che Amazon trasmetterà live quest’anno: Burnley-Manchester City e Crystal Palace-Bournemouth.

Per il suo esordio nel mondo del live streaming del calcio e acquisire di conseguenza i diritti televisive delle 20 partite di Premier League il colosso tecnologico americano ha sborsato quest’anno 90 milioni di sterline, circa 105 milioni di euro.

Ciò significa che per aggiudicarsi i diritti televisivi di ogni singola partita, Amazon ha versato la cifra media di circa 4,5 milioni di sterline, ossia 5,2 milioni di euro.

Amazon e il calcio: le novità durante la diretta

Come da abitudine, Amazon non si è limitata alla semplice trasmissione della diretta del match, ma per l’occasione ha dato vita a delle novità ulteriori che ha deciso di offrire ai suoi spettatori.

La visione delle due partite di Premier League è stata infatti accompagnata da statistiche live che appaiono a tutto schermo: dal possesso palla ai tiri in porta, fino ad arrivare alla posizione in classifica delle squadre protagoniste del match.

Le statistiche live durante la diretta della partita non è l’unica novità apportata da Amazon. Il colosso americano infatti ha realizzato un menù a tre colonne. Una riporta appunto le statistiche, un’altra le le formazioni ufficiali del match e l’ultima sezione con gli highlights del match.

Essi tra l’altro vengono caricati in maniera simultanea durante la partita e quando vengono selezionati dall’utente interrompono il live automaticamente. Alla fine della visione Amazon in automatico torna sul live del match.

Nonostante tutte queste novità, non sono mancati i problemi. Tant’è che molti spettatori hanno pubblicato sui social immagini del proprio schermo che mostravano il messaggio “qualcosa è andato storto”.

Ma non è tutto. Altri hanno infatti avuto problemi nel caricamento e alcuni invece si sono lamentati con Amazon - che rispondeva tramite il suo account Twitter alle richieste degli utenti e si scusava per gli inconvenienti - per i ritardi nello streaming.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Amazon

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

\ \