Allarme inflazione, rincari fino a 2.500 euro l’anno: ecco le città con i prezzi più alti e più bassi d’Italia

Stefano Rizzuti

11/08/2022

11/08/2022 - 10:32

condividi

Il caro vita pesa sulle famiglie italiane, con costi aggiuntivi che arrivano fino a 2.500 euro: ecco le città in cui gli aumenti sono maggiori e quelli in cui sono minori.

Allarme inflazione, rincari fino a 2.500 euro l'anno: ecco le città con i prezzi più alti e più bassi d'Italia

Inflazione record in Italia: il caro energia e l’aumento dei prezzi hanno comportato una crescita della spesa per le famiglie che si aggira attorno ai 2mila euro. Ma le differenze sul piano territoriale sono notevoli e il caro vita in Italia ha effetti molto diversi tra le differenti province.

L’inflazione è a livelli da record a Bolzano e Trento, mentre la città in cui l’incremento dei prezzi è stato minore è Campobasso. Le cifre emergono dalla classifica stilata dall’Unione nazionale consumatori sulla base dei dati Istat di luglio. La crescita dei costi dipende sicuramente dal caro energia, ma non solo.

Il carrello della spesa cresce del 9,1%, con un aumento che non si registrava dal 1984. Ma quanto aumenta il costo della vita, nelle singole città italiane, a causa dell’inflazione? Vediamo cosa ci dice la classifica, quali sono le città più care e quelle dove invece i rincari si sono fatti sentire di meno.

Inflazione, le città più care d’Italia

I rincari più alti si sono registrati in Trentino-Alto Adige: il costo aggiuntivo per le famiglie è di 2.521 euro. In particolare a Bolzano l’inflazione è intorno al 10% con un incremento dei prezzi che vale 2.658 euro a famiglia. A Trento l’aumento è leggermente inferiore e si attesta a 2.486 euro.

In quali città il caro vita pesa meno

La città in cui l’inflazione che si è registrata in questi primi mesi del 2022 è inferiore è Campobasso: l’aumento dei prezzi è del 6,9%, con una spesa aggiuntiva che ammonta a 1.263 euro. Seguono Catanzaro (+7,1% e 1.326 euro) e Bari (7,8% di aumento con una spesa aggiuntiva di 1.354 euro).

L’inflazione nelle grandi città: quanto aumentano i prezzi

A Roma l’inflazione è al 7,5%, sotto la media nazionale: vuol dire una maggiore spesa di 1.756 euro rispetto allo scorso anno. A Napoli l’aumento è del 7,6%, per un aumento di 1.538 euro a famiglia. Milano è al terzo posto in Italia per inflazione: +8,1% e aumenti da 2.199 euro. Spese molto più alte anche a Bologna (+8,6% e 2.145 euro) e Firenze (+8,6% e 2.006 euro di costi aggiuntivi).

Quanto aumenta la spesa per l’inflazione

Per capire quanto è aumentato il costo della spesa al supermercato, Coldiretti prova a fare due conti. A tavola gli italiani spenderanno nel 2022 circa 564 euro in più, a causa sia dell’inflazione che della siccità. Tra i prodotti i cui prezzi crescono maggiormente ci sono la frutta fresca (+8,8%) e i vegetali freschi (+12,2%).

I maggiori rincari si registrano per pane, pasta e riso: corrispondono a quasi 115 euro annuali in più rispetto al 2021. Per carne e salumi la maggiore spesa si attesta a 98 euro, per le verdure la cifra stimata da Coldiretti è di 81 euro.

Argomenti

# Roma
# Milano

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.