Alitalia: FS punta sull’integrazione tra treno e aereo. Rinviata presentazione del piano

L’offerta per Alitalia è stata fatta, ora è il momento di aspettare. È quanto ha detto l’Ad di FS, Gianfranco Battisti. FS è fiduciosa sull’esito dell’operazione, tanto da aver rinviato l’approvazione del piano quinquennale.

Alitalia: FS punta sull'integrazione tra treno e aereo. Rinviata presentazione del piano

Ferrovie dello Stato è convinta della bontà dell’offerta fatta per Alitalia e si sente pronta per offrire al Paese un progetto integrato di mobilità. È quanto ha dichiarato l’Ad di FS, Gianfranco Battisti, a margine della presentazione del nuovo orario invernale del gruppo.

“Abbiamo fatto un’offerta e aspettiamo che il Mise ci confermi se l’hanno accettata o meno. Noi siamo convinti della bontà a livello trasportistico del progetto", ha detto il manager. «Abbiamo l’’ambizione e la maturità industriale per poter garantire la leadership su un progetto integrato di mobilità del Paese».

L’obiettivo di FS è di creare un sistema integrato di trasporti “mettendo in collegamento porti, aeroporti e stazioni. Abbiamo la capacità per supportare un progetto così importante per il Paese".

Rinviata la presentazione del piano industriale

La questione Alitalia implica lo spostamento della presentazione del prossimo piano industriale. “Contavamo di presentare il nuovo piano industriale all’inizio dell’anno ma alcune evoluzioni di mercato che si stanno aprendo fanno si che dovremmo integrarlo con le altre opportunità che si stanno venendo a creare". Il nuovo termine per la presentazione del piano quinquennale dovrebbe slittare di circa un mese.

Dopo Fiumicino, che dal 9 dicembre sarà collegata all’alta velocità, il prossimo obiettivo è l’aeroporto di Malpensa. «Siamo molto confidenti che Malpensa il prossimo anno possa rappresentare un’’altra delle opportunità trasportistiche che andremo a presidiare», ha detto Battisti.

Nel nuovo piano, ha promesso Battisti, “grande importanza sarà data ai pendolari, il trasporto regionale è la vera sfida da vincere”. Una sfida, insieme a quella del traffico merci, che pone in secondo piano anche il tanto atteso progetto di quotazione: “non rappresenta una priorità, la priorità sono i pendolari e le merci".

Gubitosi: impressionato da FS

In uscita dalla compagnia aerea di bandiera dopo la nomina ad amministratore delegato di Telecom Italia, Luigi Gubitosi è stato favorevolmente impressionato da FS: “sono favorevolmente impressionato dall’entusiasmo e dalla professionalità della dirigenza e del team che sta lavorando al progetto", riporta una lettera inviata ai dipendenti del vettore.

«Il 2 maggio 2017 le prospettive dell’Alitalia erano molto negative con prenotazioni in caduta libera e forecast finanziari che lasciavano presagire un autunno-inverno molto difficile e, soprattutto, la fiducia di passeggeri e tour operator era al minimo». Oggi invece “la società ha ripreso quota, la winter è stata superata brillantemente e questo inverno non costituirà un problema".

«Alitalia continua a crescere, a novembre a doppia cifra, le performance ci vedono tra i leder a livello mondiale ed è in corso un processo di continuo miglioramento su tutti gli aspetti del business».

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.