Alberghi e agriturismi sono aperti in zona gialla?

Isabella Policarpio

23 Aprile 2021 - 09:40

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Sono aperti alberghi, agriturismi, campeggi e centri termali in zona gialla dal 26 aprile? Si può soggiornare in un’altra Regione per turismo? Regole e novità del nuovo decreto.

Alberghi e agriturismi sono aperti in zona gialla?

Alberghi e agriturismi non hanno mai chiuso i battenti in questi mesi, anche se il divieto di uscire dalla Regione e le restrizioni della zona rossa e arancione rendevano impossibile i soggiorni di piacere.

Con il nuovo decreto Covid, in vigore dal 26 aprile, le cose cambiano sensibilmente: nelle Regioni in zona gialla tornano consentiti gli spostamenti, senza limitazioni e senza obbligo di autocertificazione. In altre parole, via libera alle gite fuori porta e ai weekend in alberghi, agriturismi, centri termali e altre strutture ricettive sia all’interno della stessa Regione che oltre i confini regionali.

Inoltre per i servizi di ristorazione degli alberghi ci sono regole meno severe ed è consentito pranzare e cenare all’interno. Ecco le novità.

Alberghi e agriturismi aperti in zona gialla

Con la zona gialla torna la voglia di viaggiare e soggiornare nelle strutture ricettive del territorio. Alberghi, affittacamere, campeggi, agriturismi e altre strutture ricettive sono regolarmente in funzione e possono ospitare persone provenienti da altre Regioni (senza obbligo di motivazione o autocertificazione se lo spostamento avviene tra zone gialle).

Per i servizi di ristorazione all’interno degli alberghi ci sono regole meno severe: non si applica il coprifuoco alle 22 ed è ammesso il servizio al tavolo anche all’interno (che per gli altri è limitato ai tavolini all’esterno). Il decreto infatti recita:

“è consentita senza limiti di orario la ristorazione negli alberghi e in altre strutture ricettive limitatamente ai propri clienti, che siano ivi alloggiati.”

Stabilimenti balneari aperti dal 15 maggio

Si potrà andare negli stabilimenti balneari e nelle piscine all’aperto a partire dal 15 maggio 2021. Il decreto legge appena approvato ne prevede la riapertura in zona gialla, con la possibilità di spostarsi con green pass tra Regioni in fasce di rischio diverse e senza alcun tipo di autocertificazione tra zona gialle.

Centri termali

In zona gialla, a partire dal 1° luglio, si potrà andare nei centri termali e nei parchi tematici di divertimento. Le regole su distanziamento, sanificazione e contingentamento degli ingressi saranno oggetto di un successivo provvedimento.

Argomenti

# Italia
# DPCM

Iscriviti alla newsletter