Per onorare gli Ahmed morti per la Coppa basta evitare i nostri tre Mario. Quotidiani

Mauro Bottarelli

20 Novembre 2022 - 19:10

condividi

Il Qatar è il maggiore esportatore di gas LNG al mondo: quindi, il Mondiale sarà un successo. E le ipocrisie cesseranno con il primo fischio d’inizio. Ma la nostra Spoon River di padri di famiglia?

Per onorare gli Ahmed morti per la Coppa basta evitare i nostri tre Mario. Quotidiani

Il capitano e portiere della nazionale tedesca, Manuel Neuer, ha dichiarato di voler scendere in campo con la fascia arcobaleno e la scritta One love, nonostante le restrizioni in vigore in Qatar rispetto alla questione LGBTQ+. A suo dire, la Federazione del suo Paese ha dato l’assenso e sostiene la posizione della squadra, pronta a sopportare le possibili conseguenze di quel gesto.

Lo farà davvero? Quasi sicuramente. Anzi, sicuramente. E non ci saranno conseguenze. Perché per quanto la mentalità delle autorità qatariote sia decisamente antidiluviana rispetto a certi temi, la concretezza e il pragmatismo non fanno loro difetto. E poco gli importa di un gesto simbolico che tanta soddisfazione recherà all’ego ipertrofico degli occidentali in crisi da senso di colpa.

Perché non più tardi dello scorso settembre, la utility energetica tedesca RWE e l’allora non ancora fallita e nazionalizzata Uniper stavano per chiudere un accordo di lungo termine per l’acquisto di gas liquefatto LNG proprio dal Qatar, Per l’esattezza, dal North Field Expansion, un progetto faraonico al pari degli stadi del Mondiale che dal 2026 vedrà la sua capacity di esportazione aumentata al massimo, passando dagli attuali 77 milioni di tonnellate annue a 126. Il tutto grazie a un piano di espansione da 30 miliardi di dollari.

Cartina del progetto della pipeline qatariota North Field per il gas LNG Cartina del progetto della pipeline qatariota North Field per il gas LNG Fonte: Stratfor

La crisi di Uniper e la conseguente nazionalizzazione hanno rallentato la trattativa per il contratto di fornitura di 15 anni che Berlino intendeva chiudere ma la questione pare solo rimandata. E non saranno certe i diritti negati al Mondiale a far cambiare idea a Olaf Scholz, uomo che dopo l’ingresso di Cosco Shipping nella proprietà del terminal portuale di Amburgo ha ampiamente dato prova di notevole propensione alla sopravvivenza. Insomma, Manuel Neuer ne metta pure due di fasce arcobaleno: il suo Paese nei prossimi 15-20 anni garantirà miliardi a quello che esprime un ministro a detta del quale l’omosessualità è una malattia mentale. Miliardi, non parole. O tweets.

Inutile prendersi in giro. Come mostra questa immagine,

Comparazione fra quota del Qatar di gas e petrolio e totale globale Comparazione fra quota del Qatar di gas e petrolio e totale globale Fonte: Bloomberg

il Qatar è un nano petrolifero ma un gigante assoluto in fatto di gas naturale. E oggi come oggi, questo vale più di mille authority per il rispetto dei diritti civili o 100 account social. E basti pensare che le due utility energetiche a controllo statale cinese, CNPC e Sinopec, entreranno al 5% ognuna nel piano di finanziamento dell’espansione di North Field. E questo grafico

Andamento delle importazioni e tipologia di fornitori di gas LNG della Cina Andamento delle importazioni e tipologia di fornitori di gas LNG della Cina Fonte: Reuters

spiega in maniera decisamente eloquente la ragione, nonostante un errore nel titolo: la quota di importazione cinese di LNG del Qatar è passata dall’11,7% del periodo gennaio-maggio 2021 al 24.9% del medesimo arco temporale di quest’anno. Davvero pensiamo di fare la guerra a chi può vantare numeri simili in un momento di crisi energetica come quello attuale e come quello che la guerra in Ucraina ha esacerbato e destinato a perpetuare a lungo?

Al Qatar interessano poco le polemiche. Certo, intende evitare pubblici eccessi per non porgere il fianco alle rivendicazioni di gruppi islamici estremisti ma quando si mette in campo uno sforzo simile

Comparazione dei costi per l'organizzazione dei Mondiali di calcio Comparazione dei costi per l’organizzazione dei Mondiali di calcio Fonte: Statista
Numero di camere di hotel e soluzioni alloggiative in Qatar (in migliaia) Numero di camere di hotel e soluzioni alloggiative in Qatar (in migliaia) Fonte: Statista

non è certo la fascia arcobaleno indossata dal capitano di una delle squadre partecipanti a creare l’incidente diplomatico. I miliardi leniscono ogni ferita all’orgoglio. E il gas garantito e a basso costo val bene una massiccia dose di ipocrisia da gestire e centellinare nel corso di un mese di Coppa del Mondo.

C’è qualcosa che però potremmo fare, in questo caso come Italia. Perché nonostante l’assenza degli Azzurri in campo, c’è molto del nostro Paese in Qatar. Ad esempio, la ditta che ha costruito il mega-stadio in cui si è giocata la partita inaugurale è di Pordenone. Regista e direttore artistico della cerimonia d’aperura sono italiani. Quindi, perché non onorare queste professionalità da esportazione e i troppi Ahmed morti per costruire quelle cattedrali nel deserto, smettendo di farci belli su giornali e social, ben sapendo che il Qatar è intoccabile?

Ed evitando - coi fatti, però - di pagare il nostro nazionale tributo di 3 Mario o Luigi al giorno - tutti i giorni - alla piaga dei decessi sul lavoro e della carenza strutturale di sicurezza, quasi sempre imputabile a volontà di risparmio da parte di imprenditori. I quali, magari, in pubblico nei prossimi giorni avranno premura di applaudire il gesto di Manuel Neuer e indignarsi di fronte al Mondiale dei diritti negati. I Mario o Luigi che ogni giorno non tornano a casa, probabilmente, non sono appartenenti alla comunità LGBTQ+, solo padri di famiglia. Vanno bene lo stesso per un’incazzatura?

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.