A.C. Milan, cosa dice il bilancio di sostenibilità 2022

21 Luglio 2022 - 14:30

21 Luglio 2022 - 16:37

condividi

Spazi verdi, socialità e inclusione: sono i concetti che guidano il lavoro della società campione d’Italia di calcio in fatto di sostenibilità

A.C. Milan, cosa dice il bilancio di sostenibilità 2022

L’Associazione Calcio Milan è una squadra famosa a livello mondiale per il suo palmares, che consta di 19 titoli nazionali, 5 coppe Italia, 7 Supercoppe italiane, 7 fra Coppe dei Campioni e Champions League, 5 Supercoppe europee, 2 Coppe dellcoppe, 3 Coppe intercontinentali e 1 FIFA Club World Cup

Da qualche anno, data la sua importanza a livello internazionale, ha deciso di pubblicare il proprio bilancio di sostenibilità, così da rendere noto ai fan e agli stakeholder quali sono stati i successi in ambito ESG.

Il primo bilancio ESG è stato prodotto dalla società ormai 10 anni fa, nella stagione 2012/2013, a dimostrazione del costante impegno verso queste tematiche.

Quest’anno la società ha deciso di cambiare il formato del rapporto, rendendolo molto più visuale. È possibile visionarlo sul sito della società sotto il nome che è stato assegnato al progetto, ossia “Il Milan di tutti”.

Noi lo abbiamo letto tutto e vi riportiamo quello che emerge.

Il nuovo stadio e la svolta green

A fine 2021, l’A.C. Milan e FC Internazionale Milano hanno presentato congiuntamente il concept del progetto del nuovo stadio chiamato “la Cattedrale” e realizzato dallo studio Populous.

L’area dove sorgerà questa nuova struttura sarà completamente pedonale e avrà circa un 40% di aree verdi (110mila metri quadri).

Questo denota per l’ambiente un’importante svolta sostenibile, dal momento che anche i parcheggi, che oggi occupano il 27% dell’area, verranno spostati sotto terra.

Il progetto si propone di dotare entrambe le squadre di una struttura all’avanguardia per innovazione e sostenibilità.

L’impianto, inserito in un contesto di verde urbano, sarà completamente a impatto zero e certificato LEED grazie ai migliori materiali e alle più recenti tecnologie di risparmio idrico ed energetico impiegate e all’abbattimento delle emissioni acustiche.

Più spazi verdi vuol dire più spazi per stare insieme

Grazie alla realizzazione del nuovo stadio, l’A.C. Milan darà ai propri tifosi la possibilità di trascorrere il proprio tempo libero insieme in uno spazio salubre e soprattutto sicuro, in quanto pedonale.

Lo stadio si candida dunque a diventare, insieme all’area circostante, un luogo di ritrovo e di svago.

Non solo lo stadio però, il Milan ha infatti anche lanciato il programma Respact, con l’obiettivo di promuovere equità sociale, uguaglianza e inclusività, e racchiude una serie di iniziative volte a combattere i pregiudizi e la discriminazione.

Un esempio estremamente virtuoso di vicinanza ai propri tifosi è dato dalla possibilità di potersi godere il Milan sia di persona che virtualmente, permette infatti di accedere a tutti i tifosi, sia fisicamente a San Siro che attraverso i contenuti digital rossoneri.

La società offre in media 250 ingressi gratuiti per tifosi con disabilità e i loro accompagnatori, oltre alla fruibilità per i tifosi ipovedenti e non vedenti di contenuti digitali sottotitolati e tradotti in LIS e di un servizio di audio-descrizione durante le partite casalinghe.

Dall’inizio della pandemia di Covid-19 la società ha inoltre donato molto materiale a persone bisognose per fronteggiare le difficoltà quotidiane, alcuni esempi sono le donazioni di 12 termo-scanner a Opera San Francesco, che si occupa delle persone più fragili; donazioni a SVSeD per sostenere il percorso di autonomia delle donne vittime di violenza sessuale e domestica; e infine una donazione agli Istituti Comprensivi Galli e Scialoja: 70 tablet per la didattica a distanza e supporto per le aule digitali.

La governance aziendale passa anche dalle parole

Nell’aprile 2021, il Milan ha comunicato di aver aderito al Manifesto della comunicazione non ostile per lo sport, ideato dall’Associazione Parole O_Stili, che sin dal 2017 porta avanti un importante progetto di sensibilizzazione contro l’uso violento delle parole e l’intolleranza online.

Il Milan è stata la prima squadra di Serie A ad aderire al Manifesto, che si concretizza in dieci semplici principi di stile a cui ispirarsi per ristabilire un contatto diretto, sincero e fondato sui valori nobili dello sport.

Argomenti

# Milan
# Sport

Iscriviti a Money.it