A 55 anni ha fondato l’azienda più importante del mondo

Flavia Provenzani

7 Aprile 2024 - 16:07

Non è mai troppo tardi. Morris Chang ha fondato l’azienda più importante al mondo all’età di 55 anni.

A 55 anni ha fondato l’azienda più importante del mondo

Le società a più alta capitalizzazione del mondo sono state fondate in garage, dormitori universitari o in piccoli ristoranti da imprenditori straordinariamente giovani.
Bill Gates aveva 19 anni, Steve Jobs 21. Jeff Bezos e Jensen Huang avevano 30 anni.

Ma quella che potrebbe essere l’azienda più importante al mondo è stata fondata da Morris Chang quando aveva 55 anni.

Come sottolinea il Wall Street Journal, mai nessuno a quell’età è riuscito a creare e portare al successo una società che vale tanto quanto la Taiwan Semiconductor Manufacturing Company, più conosciuta come TSMC, il produttore di chip che realizza parti essenziali per computer, telefoni, automobili, sistemi di intelligenza artificiale e molti dei dispositivi che oggi sono parte della nostra vita quotidiana. Ad oggi capitalizza quasi 725 miliardi di dollari.

Chang ha avuto una lunga carriera nel business dei chip, così lunga che sarebbe diventato una leggenda nel suo campo anche se avesse deciso di andare in pensione nel 1985. Invece si è reinventato, rivoluzionando il suo settore.

Ma attenzione a non pensare che abbia avuto successo NONOSTANTE la sua età. Ha avuto successo GRAZIE alla sua età.

Ciò che ha costruito Chang è diverso da qualsiasi azienda di semiconduttori al mondo. È molto probabile che tu, lettore, utilizzi ogni giorno un dispositivo con un chip prodotto da TSMC, ma TSMC in realtà non progetta né commercializza questi chip.

Un tempo le aziende progettavano chip che li producevano loro stesse.

Ma ecco l’idea radicale di Chang: la sua azienda di semiconduttori doveva produrre esclusivamente dei chip progettati dai suoi clienti. Non progettando né vendendo i propri chip, TSMC non è mai stata in competizione con i suoi clienti. In cambio, i clienti possono non preoccuparsi di gestire le fabbriche, le strutture costose e sofisticate.

Questo modello di business innovativo ha trasformato definitivamente il settore e ha reso TSMC indispensabile per l’economia globale.

Il fondatore di TSMC ha plasmato il business dei chip negli ultimi 70 anni e ancora oggi ricopre un ruolo importante. La sua longevità lo colloca in cima alla lista delle persone maggiormente responsabili dello sviluppo della tecnologia più vitale del mondo.

Con l’intensificarsi della domanda di chip e i rapporti sempre più tesi tra Stati Uniti e Cina, il mondo dipende sempre più da TSMC. E molte sono le domande sul futuro di questa società che Chang ha fondato a Taiwan, un’isola geopoliticamente vulnerabile. E che oggi lo è anche dal punto di vista ambientale.

Il più grande produttore di chip al mondo oggi è a lavoro per riprendere le operazioni dopo il forte terremoto che ha colpito Taiwan lo scorso mercoledì.

La Taiwan Semiconductor Manufacturing Company opera in gran parte sul lato opposto dell’isola, anche se la società ha affermato che le sue strutture hanno subito alcune scosse. TSMC ha temporaneamente evacuato alcuni stabilimenti di produzione in seguito al terremoto, per poi dichiarare che il personale era al sicuro e che poteva quindi tornare a lavoro.

Chang, che ora ha 92 anni, è andato ufficialmente in pensione come presidente di TSMC nel 2018, ma il pioniere dei chip continua ad essere un punto di riferimento per la società e l’intero settore.

Argomenti

# Taiwan

Iscriviti a Money.it

SONDAGGIO
Termina il 24/05/2024 Quale criptovaluta comprare oggi?

155 voti

VOTA ORA

Quale criptovaluta comprare oggi?

Fai sapere la tua opinione e prendi parte al sondaggio di Money.it

Partecipa al sondaggio
icona-sondaggio-attivo