Windows 7 non più supportato: cosa cambia e come aggiornare

Microsoft termina il supporto e gli aggiornamenti a Windows 7: ecco cosa cambia dal 14 gennaio 2020 e come aggiornare il sistema operativo.

Windows 7 non più supportato: cosa cambia e come aggiornare

Windows 7 non sarà più supportato da Microsoft: il sistema operativo, che debuttò nell’ormai lontano 2009, è tra i più apprezzati dagli utenti (tanto che alcuni hanno preferito non aggiornare al criticato Windows 8 o a Windows 10, l’attuale versione). Ma cosa cambia ora che gli aggiornamenti non saranno più disponibili? Vale la pena passare alle ultime versioni?

Lo stop al supporto di Windows 7 da parte di Microsoft è fissato per il 14 gennaio 2020: il sistema operativo, qualora fosse ancora installato su PC e computer compatibili, non smetterà di funzionare ma non sarà più incluso negli aggiornamenti e nelle patch di sicurezza solitamente disponibili: un elemento importante e da non sottovalutare. Ecco tutto quello che devi sapere.

Windows 7: stop al supporto e aggiornamenti, cosa cambia

Microsoft ha garantito per quasi un decennio aggiornamenti e supporto a Windows 7, sistema operativo che (anche grazie allo scarso successo di Windows 8) ha avuto un ciclo vitale forse anche più lungo del previsto.

Avete notato una notifica o un messaggio che vi avvisa in merito a questa decisione del colosso di Redmond? Non si tratta di una bufala o di una notizia falsa, ma di una decisione che parte dai vertici di Microsoft: l’azienda è ormai sempre più orientata a fornire una copertura completa a Windows 10, lasciano scoperto Window 7 che non riceverà più update e aggiornamenti di sicurezza.

Cosa cambia nel concreto? Gli aggiornamenti permettono ovviamente di avere tutto il supporto necessario contro virus, malware e minacce informatiche che tempestano il web e che mettono a rischio i dati personali degli utenti e il corretto funzionamento delle macchine dove viene installato Windows 7.

Venendo a mancare questo, i PC e i computer con il sistema operativo ormai obsoleto verrebbero esposti a eventuali rischi che, nel mondo digitale, rappresentano un problema serio. Non solo: terminando il supporto a Windows anche i servizi come giochi (da Backgammon alla Dama) smetteranno di funzionare.

Windows 7 non più supportato: come aggiornare

Se non volete correre il rischio di ritrovarvi a lavorare con un sistema operativo compromesso avete diverse soluzioni: la prima è acquistare un PC o un computer di ultima generazione, che di default avrà Windows 10 preinstallato.

In alternativa, potete acquistare il sistema operativo Windows 10 da installare sul vostro terminale: il costo è decisamente alto, per la versione Home il prezzo è 145,00 euro scegliendo di acquistare tramite il Microsoft Store.

È possibile tuttavia recuperare una copia fisica attraverso i negozi specializzati e i principali e-commerce online a un prezzo decisamente inferiore: in questo caso ci aggiriamo intorno ai 40,00 euro (a seconda della versione scelta).

In alternativa, scopri come Installare macOS su PC Windows

Argomenti:

Microsoft Windows PC

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories