Vodafone: aumento di 0,99€ per chi ricarica in ritardo

Nuovi rincari Vodafone per i clienti ricaricabili: da oggi 15 aprile arriva l’aumento di 0,99 centesimi di euro se chi ricarica in ritardo il proprio numero. Tutti i dettagli.

Vodafone: aumento di 0,99€ per chi ricarica in ritardo

Nuova stangata Vodafone: in arrivo un aumento di 0,99€ destinato a colpire chi non ricarica in tempo allo scadere di un’offerta ricaricabile. La nuova rimodulazione sarà attiva a partire da oggi 15 aprile in Italia e in tutti i Paesi dell’Unione Europea. Nel mirino della compagnia telefonica i ritardatari, a cui sarà comunque concesso di utilizzare la propria promo per 48 ore.

L’avviso è apparso diverse settimane fa sul sito web ufficiale dell’operatore rosso, nella sezione “Vodafone informa”, dove vengono indicati tutti i termini e condizioni del nuovo rincaro riservati ai clienti ricaricabili. Come funziona? Vediamo insieme tutti i dettagli della nuova rimodulazione.

Leggi anche Passa a Vodafone: le offerte migliori di aprile 2019

Rincaro Vodafone: 0,99 centesimi per chi non ricarica in tempo

Prima di oggi, in caso di credito esaurito, Vodafone provvedeva a bloccare le chiamate, gli SMS e la navigazione da parte del numero in questione (colpevole di non aver ricaricato in tempo al termine di una promo, secondo i limiti del proprio piano tariffario).

Ora, con la nuova rimodulazione prevista, questo cambia: si può continuare a navigare ed effettuare chiamate senza limiti sul territorio nazionale, tenendo conto delle soglie dell’offerta attiva sul proprio numero, per 48 ore. L’altro lato della medaglia riserva, purtroppo, una spiacevole sorpresa: il pagamento di 0,99€ in più alla prossima ricarica, che si aggiungeranno al saldo della promozione attiva.

Al termine delle 48 ore, il servizio verrà automaticamente bloccato esattamente come avviene già, e si potranno ricevere solo chiamate o SMS, restando attivi i numeri di emergenza.

Una sorta di SOS Ricarica con attivazione automatica, che costringerà tantissimi utenti Vodafone a ricaricare in anticipo il proprio numero, prima della scadenza della propria offerta: pena, il pagamento di 0,99 centesimi di euro in più. Da sottolineare come l’aumento in questione riguardi solo ed esclusivamente i clienti ricaricabili, chi ha un contratto con addebito su conto corrente o carta di credito non rientra nella rimodulazione.

Rincaro Vodafone: come cambiare operatore

Nella nota Vodafone indica anche come recedere dall’offerta o cambiare operatore:

"Tutti i clienti interessati riceveranno una comunicazione via SMS e potranno recedere dal contratto o passare ad altro operatore senza penali fino al giorno prima della variazione contrattuale, specificando come causale del recesso «modifica delle condizioni contrattuali. [...] Il diritto di recesso può essere esercitato gratuitamente, eventualmente mantenendo attiva un’offerta che include un telefono e continuando a pagare le rate residue con la stessa cadenza e metodo di pagamento su: variazioni.vodafone.it o inviando una raccomandata con ricevuta di ritorno a: Servizio Clienti Vodafone, casella postale 190 – 10.0.15 Ivrea, Torino, o via PEC all’indirizzo disdette@vodafone.pec.it, chiamando il Servizio Clienti Vodafone al 190 o compilando l’apposito modulo nei negozi Vodafone, esplicitando la causale sopraindicata».

Ti potrebbe interessare Disattivare abbonamenti indesiderati Vodafone

Iscriviti alla newsletter "Tech" per ricevere le news su Vodafone

Argomenti:

Vodafone Smartphone

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.