Vivere in America: guida per chi si vuole trasferire negli Stati Uniti

24 gennaio 2021 - 17:00 |

Andare in America è sempre stato il sogno di moltissime persone, ma prima di trasferirsi oltre oceano è necessario conoscere il Paese dove si sta andando. Ecco tutto quello che occorre sapere per vivere negli Stati Uniti.

Vivere in America: guida per chi si vuole trasferire negli Stati Uniti

L’America è stata, nel corso del diciannovesimo secolo, la meta prediletta da diverse persone provenienti da tutto il mondo: il sogno americano di una vita migliore e prospera ha attirato tantissimi emigrati nel corso dei secoli.

Ad oggi, trasferirsi in America è molto più semplice: non serve più imbarcarsi su un transatlantico, ma semplicemente trascorrere qualche ora in aereo per oltrepassare l’oceano. Ma vivere negli Stati Uniti è una scelta da prendere con le pinze, valutando tutti i lati positivi e quelli negativi che comporta questa decisione.

Ecco i consigli e tutte le cose che occorre sapere prima di trasferirsi o andare a vivere negli Stati Uniti.

Vivere negli Stati Uniti: come ottenere il visto e quale scegliere

Prima di acquistare il biglietto di partenza per gli Stati Uniti è bene sapere che occorre munirsi di un visto per poter rimanere sul territorio americano in modo legale. Esistono diverse tipologie di visto legate alle differenti situazioni per le quali una persona può decidere di spostarsi verso l’America e legate anche alla tempistica di permanenza.

Ecco le principali:

  • visto turistico, è il più comune e viene elargito a quelle persone che decidono di trascorrere un periodo massimo di 90 giorni negli Stati Uniti;
  • Worker Visa, è il visto dedicato a tutti coloro che decidono di andare a lavorare negli Stati Uniti e necessitano, quindi, di un periodi di permanenza più esteso. Quello temporaneo (H1-B) ha validità di tre anni e può essere rinnovato una sola volta, ma per ottenere un permesso di soggiorno lavorativo occorre soddisfare i requisiti previsti dall’Ufficio per l’immigrazione oltre a trovare un datore di lavoro disposto ad assumere;
  • Green Card, che è il vero e proprio coronamento del sogno americano di tutti coloro che intendono costruire la loro vita negli Stati Uniti. Questo visto è permanente e non ha limitazioni temporali, ma può essere acquisito solo per motivi familiari (matrimonio, ricongiungimento, ecc), su richiesta del datore di lavoro o come premio per la lotteria americana annuale.

Per ottenere il visto è necessario inoltrare la richiesta presso un consolato o un’ambasciata statunitense nel momento in cui ci si trova ancora in Italia. Una volta giunti in America non è possibile cambiare il visto. Infine, per ottenere il permesso di soggiorno è necessario presentare il passaporto unitamente a una foto tessera.

Il costo della vita in America

Un’altra valutazione importante da fare nel momento in cui si decide di trasferirsi o vivere negli Stati Uniti è analizzare il costo medio della vita oltre oceano. In linea di massima, si può dire che l’America è un luogo piuttosto economico in cui vivere, ma chiaramente dipende dalla città scelta per il soggiorno.

Per poter vivere dignitosamente in America, in generale, occorre avere un reddito annuo complessivo pari ad almeno 40 mila dollari. La buona notizia, però, è che gli stipendi in America sono piuttosto elevati.

Le spese imprescindibili nel momento in cui si decide di andare a vivere negli Stati Uniti sono legate al vitto, alloggio, trasporti, bollette e assicurazione medica. L’affitto, in particolare, è la voce più costosa e corrisponde a circa un terzo dello stipendio mensile di un cittadino americano.

Anche l’assicurazione medica è necessaria nel momento in cui ci si trasferisce in America e il suo costo non è ininfluente. In media il prezzo si aggira sui 300 dollari a persona al mese. Un’altra voce relativamente elevata è quella degli abbonamenti al telefono mobile e a Internet, che si aggirano attorno ai 45 dollari a persona.

Infine, per l’acquisto di cibi e bevande non ci sono prezzi particolarmente elevati ma occorre tenere presente che gli americani preferiscono mangiare fuori anziché cucinare. Le bollette portano via in media 150/200 dollari al mese.

Le 10 migliori città dove vivere negli Usa

Per scegliere la città dove andare a vivere occorre valutare diversi fattori: per esempio il lavoro, lo studio o le relazioni personali. In linea di massima, però, è consigliabile scegliere i piccoli centri situati a poca distanza dalle grandi città. In questi paesi la vita è meno costosa e frenetica e ci sono diverse opportunità di lavoro.

Un recente sondaggio della CNBC ha stilato la classifica delle 10 migliori città dove vivere negli Stati Uniti:
- 1# Austin (Texas),
- 2# Denver (Colorado),
- 3# Colorado Springs (Colorado),
- 4# Fayetteville (Arkansas),
- 5# Des Moines (Iowa),
- 6# Minneapolis (Minnesota),
- 7# San Francisco (California),
- 8# Portland (Oregon),
- 9# Seattle (Washington),
- 10# Raleigh & Durham (North Carolina).

Argomenti:

Stati Uniti Viaggiare

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories