Vittorio Sgarbi quanto guadagna: stipendio, vitalizio e patrimonio

Qual è lo stipendio di Vittorio Sgarbi per il ruolo di parlamentare, di sindaco di Sutri e di opinionista in tv? Guadagni, compensi e situazione patrimoniale del deputato.

Vittorio Sgarbi quanto guadagna: stipendio, vitalizio e patrimonio

Quanto guadagna Vittorio Sgarbi? L’ultimo show di cui si è reso protagonista il deputato del Gruppo Misto alla Camera ha creato scompiglio sul web.

Moltissime le persone indignate sui social che, nel commentare il video in cui Sgarbi viene portato via di peso dopo gli insulti pesanti a Mara Carfagna, si chiedono a quanto ammontino il suo stipendio e i suoi privilegi, “pagati con i soldi pubblici”.

Se anche voi siete curiosi di saperlo, ecco quanto (e come) guadagna Vittorio Sgarbi: compensi e situazione patrimoniale.

Vittorio Sgarbi: lo stipendio come parlamentare

Vittorio Sgarbi, 68 anni, è deputato della Repubblica italiana, critico d’arte, saggista e opinionista tv. Nato a Ferrara da genitori farmacisti, ha intrapreso gli studi classici seguiti da una laurea con lode in Filosofia e da una specializzazione in Storia dell’arte. È stato ispettore Soprintendenza ai beni storici e artistici in Veneto.

Celibe, ha due figli che ha riconosciuto nati da relazioni extraconiugali, ma ha anche dichiarato di avere probabilmente una quarantina di figli non riconosciuti. Oltre a questi, Sgarbi negli anni ha collezionato una lista lunghissima di querele, condanne e celebri liti in televisione e in Parlamento.

Nella sua dichiarazione patrimoniale del 2019 Vittorio Sgarbi dichiarava un reddito complessivo di 475.653 euro. Nel 2017, invece, dalla documentazione patrimoniale risultava che il deputato non possedesse né case né auto, ma solo un motoscafo d’epoca risalente al 1969 e una fondazione (Cavallini-Sgarbi), per un totale imponibile di 782,682 euro.
Nella dichiarazione patrimoniale di Vittorio Sgarbi, deputato del gruppo Misto, un motoscafo d’epoca, che risale al 1969, la presidenza di una fondazione omonima (Cavallini-Sgarbi) e un imponibile da 782,682 euro.

In quanto deputato eletto per Forza Italia (poi passato al Gruppo Misto) nel collegio di Modena e Ferrara, Sgarbi percepisce lo stipendio da parlamentare. Ciò significa che prende un’indennità lorda di circa 11.000 euro (netti poco più di 5.000 euro al mese), una diaria di 3.503,11 e un rimborso spese da 3.690 euro, a cui aggiungere ovviamente i rimborsi per le spese telefoniche e per i viaggi.

Altri guadagni di Vittorio Sgarbi

Nel curriculum politico di Sgarbi troviamo anche ben 3 incarichi come sindaco: di San Severino Marche dal ’92 al ’93, di Salemi (Trapani) dal 2008 al 2012 e di Sutri, nel Lazio, dal 2018. È stato poi assessore ai Beni Culturali della Regione Sicilia tra il 2017 e il 2018, eurodeputato con mandato dal 1998 al 2001, e Sottosegretario di Stato al Ministero dei beni e delle attività culturali dal 2001 al 2002 sotto la presidenza di Silvio Berlusconi.

Ma Sgarbi è noto al grande pubblico soprattutto per le ospitate in TV (con insulti e litigi annessi): viene spesso interpellato in merito a questioni di ambito di patrimonio artistico-culturale-paesaggistico, fino a questioni di società e politica, passando per i reality show. Quanto guadagna Vittorio Sgarbi come ospite/opinionista nei programmi tv e nei talk show? Il suo compenso ammonterebbe a 3.000 euro a puntata, secondo quanto svelato dal settimanale di gossip Spy.

A chi gli chiedeva del vitalizio, Vittorio Sgarbi nel 2017 diceva di prendere 9.000 euro al mese (e di meritarseli tutti). Come sindaco di Sutri (Viterbo) Vittorio Sgarbi ha detto, in un’intervista carica di insulti ai microfoni de La Zanzara, di non percepire stipendio.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories