Viaggi all’estero: Grecia riapre confini ai turisti dal 1 luglio

21 maggio 2020 - 17:15 |

Tra i Paesi in potremo andare quest’estate c’è la Grecia, che ha annunciato la riapertura dei confini a luglio e la riduzione dell’IVA sul caffè e i trasporti.

Viaggi all'estero: Grecia riapre confini ai turisti dal 1 luglio

Sono ancora tante le incognite su riapertura dei confini e viaggi internazionali, ma per alcuni Paesi il quadro sta diventando un po’ più chiaro.

È il caso della Grecia, che ha annunciato la partenza della stagione estiva il 15 giugno, quando riaprirà al turismo domestico, e la riapertura delle frontiere due settimane dopo, il 1° luglio. Ad annunciarlo è stato il primo ministro Kyriakos Mitsotakis, che ha anche fatto sapere che si abbasseranno i prezzi di caffè, bevande analcoliche e trasporti pubblici grazie alla riduzione dell’IVA che a partire dal 1 giugno passa dal 24 al 13% .

Questi provvedimenti fanno parte del piano del governo per rilanciare il turismo e altri settori colpiti dalla pandemia. Il governo sovvenzionerà anche gli stipendi e i contributi previdenziali per i lavoratori nel settore turistico e pagherà le indennità di disoccupazione ai dipendenti stagionali che non saranno assunti quest’anno.

Al momento per chi arriva in Grecia dall’estero è previsto l’autoisolamento per 14 giorni, ma l’obbligo di quarantena sarà revocato in tempo per l’inizio dei voli internazionali. I viaggiatori a campione saranno sottoposti a test del coronavirus in aeroporto.

Viaggi all’estero: si potrà andare in Grecia dal 1° luglio

Atene stima che i primi turisti arriveranno da Paesi in cui i dati epidemiologici sono più incoraggianti: si menzionano i Balcani (Bulgaria) e la Germania.
Le autorità aumenteranno la capacità sanitaria di diverse destinazioni turistiche rifornendole di test e personale medico, nonché di un piano operativo per la gestione di possibili infezioni (un medico dell’hotel, aree di quarantena e trasferimento in una struttura sanitaria).

I viaggiatori italiani saranno tra quelli che potranno beneficiare della riapertura dei confini greci dal 1 luglio. Con il Decreto riaperture il governo autorizza i viaggi interregionali e internazionali dal 3 giugno, il che significa che potremo ricominciare a viaggiare per motivi di turismo, a meno di un peggioramento della situazione epidemiologica che può portare le autorità a ristabilire blocchi e divieti. Sarà consentito andare nei Paesi dell’Unione europea e quelli dell’area Schengen, ma la decisione ultima spetta alle singole nazioni, che possono bloccare gli ingressi dei turisti in caso di alto rischio contagio.

Ripartono i voli: le nuove regole per chi viaggia

Sempre dal 1° luglio Ryanair ripristinerà il 40% del normale operativo voli: verranno effettuati almeno 1000 voli al giorno in Europa e le offerte per l’estate sono già disponibili.

La compagnia di voli low cost ha annunciato già le nuove regole per tornare a volare dopo l’emergenza: sarà ammesso un numero ridotto di bagagli registrati, solo il check in online e carta d’imbarco in versione digitale su smartphone (no a biglietti stampati).

I viaggiatori saranno sottoposti al controllo della temperatura all’ingresso in aeroporto e dovranno indossare la mascherina in ogni momento, sia nel terminal che a bordo dell’aereo. In volo vietato fare file per andare in bagno, e si potranno acquistare solo bevande e snack preconfezionati con pagamento cashless. Chi viaggerà tra luglio e agosto dovrà compilare, al momento del check in, un modulo in cui riporta le informazioni relative alla durata della vacanza e all’indirizzo dell’alloggio.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories