L’estate è il tempo delle vacanze per eccellenza e molti italiani raggiungeranno le mete di villeggiatura con la propria vettura. Prima però è d’obbligo fare un checkup estivo del’auto e verificare le condizioni del traffico, perché la sicurezza deve essere sempre il primo dei pensieri di ogni automobilista.

Affontare un viaggio durante i mesi più caldi dell’anno significa mettere a dura prova sia la resistenza di guidatore e passeggeri sia la meccanica del veicolo. In entrambi i casi, le elevate temperature possono giocare brutti scherzi. Inoltre, non vanno trascurate le normali precauzioni valide tutto l’anno.

Scrupoli che nessun automobilista deve dimenticare, perché un veicolo non in ordine pregiudica la sicurezza stradale ed è soggetto a pesanti sanzioni da parte delle Autorità. Vediamo come effettuare il checkup dell’auto prima della partenza.

Controllare l’olio motore

Una prima operazione da fare è il controllo dell’olio motore. Un lubrificante non usurato e nella giusta quantità è essenziale quando il motore è sollecitato da lunghe percorrenze ed elevate temperature.

Contollare l’olio è facile: a motore freddo basta alzare l’apposita asticella e verificare che il livello sia compreso tra il minimo e il massimo. Se la quantità è scarsa occorre un rabbocco, ma se l’auto ha percorso più di 15.000 km dall’ultimo cambio olio, è meglio passare in officina per sostituirlo.

Verificare il liquido refrigerante

Altro liquido da verificare perima della partenza estiva è quello refrigerante. Si tratta del liquido utilizzato per raffreddare il motore, una volta costituito da sola acqua ma che oggi è in realtà un prodotto specifico.

È sufficiente controllare la vaschetta di plastica semi-trasparente: il livello del liquido deve essere quello indicato dall’apposita tacca. Se così non è è d’obbligo passare dal meccanico per un rabbocco.

Attenzione ai freni

Quando si parla di sicurezza, i freni auto sono al primo posto. Dall’impianto frenante dipende la capacità di un veicolo di adeguare la velocità, rellantare ed fermarsi. Anche in caso di emergenza, quando il dispositivo deve essere al massimo dell’efficienza.

Per questa ragione è importante verificare i dischi e le pasticche - o i tamburi, a seconda del timpo di impianto - del sistema frenante. Per farlo è necessario smontare le ruote, se non si è attrezzatti occorre farlo fare da un meccanico.

Controllare l’usura e la pressione degli pneumatici

Il contributo dato dagli pneumatici alla sicurezza stradale è elevatissimo. Essendo l’unico punto di contatto tra il veicolo e la strada, da essi dipendono la tenuta di strada e la capacità di espellere l’acqua su fondi bagnati.

Per farlo, però, la gomma deve avere un’usura limitata e regolare - lo spessore del battistrada deve essere superiore a 1,6 mm - e non deve presentare deformazioni. Se il consumo è eccessivo oppure non uniforme - oppure se il pneumatico appare danneggiato - è neccessario sostituire il pneumatico (le gomme si cambiano sempre in coppia).

È importante controllare anche la pressione degli pneumatici, un’operazione eseguibile facilmente a casa - se si dispone di un compressore d’aria - o presso una stazione di servizio. La pressione deve corrispondere a quella prescritta dal manuale di uso e manutenzione.

Luci tutte perfettamente funzionanti

Anche l’impianto di illuminazione ha un ruolo importante nella sicurezza: illumina la strada di notte, rende visibile l’auto in condizioni si scarsa visibilità e avverte il veicolo che segue di una frenata.

Prima di partire è opportunio verificare che tutte le lampadine siano pienamente operative e che la superfice dei fari sia pulita. Per sicurezza è meglio avere nel bagagliaio qualche lampadina e qualche fusibile di scorta.

Vaschetta del lavavetro sempre piena

Il liquido lavavetri è un elemento del veicolo spesso sottovalutato, eppure permette di pulire il parabrezza e di avere sempre la massima visibilità. Sia d’inveno - con pioggia e neve - sia d’estate, con i tanti insetti che finiscono sul vetro anteriore.

È bene avere sempre la vaschetta piena. Si trova nel vano motore, ed è consigliabile diluire nell’acqua anche il liquido lavavetro studiato appositamente, che facilità la rimozione dello sporco e dei residui organici.

Un climatizzatore effciciente aiuta a viaggiare sicuri

Il caldo affatica il guidatore e i passeggeri duranti i viaggi estivi, l’uso del climatizzatore migliora il comfort, la concentrazione di chi guida e riduce lo stress.

Prima di partire è importante verificarne l’efficienza: se dalle bocchete l’aria non esce fredda è necessario ricarica il gas refrigerante, operazione eseguibile presso molte officine e stazioni di servizio.

Verificare la scadenza di assicurazione e revisione

Un ultimo controllo necessario ad un buon checkup estivo è quello relativo alle scadenze della polizza auto e della revisione periodica. Le sanzioni per i trasgressori sono salate e arrivano anche al sequesto del veicolo.

Meglio quindi verificare che la copertura RC auto sia attiva e copra il periodo delle vacanze. Stesso discorso per la revisione: il Codice della Strada prevede che la prima venga effettuata dopo quattro anni dalla prima immatricolazione e successivamente ogni due anni.