Truffa alla Rai sui gettoni d’oro: indagati 5 dirigenti della Zecca per 700 mila euro

5 dirigenti della Zecca sono indagati per truffa alla Rai per 700 mila euro. Gettoni d’oro mai coniati per le trasmissioni “Affari tuoi”, “La prova del cuoco” e “I fatti vostri”. I dettagli.

Truffa alla Rai sui gettoni d'oro: indagati 5 dirigenti della Zecca per 700 mila euro

5 dirigenti della Zecca sono stati denunciati dalla Guardia di Finanza per truffa aggravata alla Rai per il valore di 700 mila euro. Avrebbero fatturato alla Rai le spese inerenti ai gettoni d’oro vinti nelle trasmissioni “Affari tuoi”, “La prova del cuoco” e “I fatti vostri” ma mai coniati.

In pratica, gli indagati coniavano le monete solo quando il concorrente vincitore sceglieva di ricevere il premio in gettoni d’oro anziché in denaro, però fatturavano ugualmente alla Rai le relative spese, avvalendosi di una falsa documentazione.

Adesso gli indagati rischiano fino a 7 anni di reclusione per truffa aggravata e frode di pubbliche forniture.

Truffa alla Rai: indagati 5 dirigenti della Zecca

Dalle indagini della Guardia di Finanza emerge che 5 funzionari della Zecca hanno truffato la Rai per una cifra che ammonta a 700 mila euro. Gli indagati fingevano di produrre i gettoni d’oro relativi alla vincita nelle trasmissioni “Affari tuoi”, “La prova del cuoco” e “I fatti vostri” e fatturavano alla Rai le relative spese, accertate mediante false documentazioni. Invece i gettoni d’oro non venivano coniati e i funzionari avevano modo di procurare all’azienda un risparmio nell’acquisto dell’oro, grazie al quale poter ottenere i benefits (circa 45 mila euro di incentivi annui) previsti dalla Zecca dello Stato per raggiunti obiettivi di gestione.

In pratica gli indagati facevano coniare i gettoni d’oro solo quando il vincitore non sceglieva di ricevere la somma vinta in denaro ma fatturavano ugualmente le spese alla Rai.

La Guardia di Finanza ha già recapitato ai funzionari della Zecca l’avviso di conclusione delle indagini dal quale rileva l’accusa di truffa aggravata e frode di pubbliche forniture.

Truffa alla Rai: l’accordo con la Zecca e le trasmissioni coinvolte

La produzione e la fornitura dei gettoni d’oro per i vincitori delle trasmissioni a premio si basa su un accordo tra la Rai, la Zecca dello Stato e l’Istituto Poligrafico valido per il triennio 2013-2016.

Oltre alle sopra citate trasmissioni televisive, la truffa coinvolge anche «Red Or Black», «Uno Mattina», «Super Brain - Le Super Menti», «Mezzogiorno In Famiglia», «L’anno Che Verrà» e «La Terra Dei Cuochi».

Truffa alla Rai: cosa rischiano gli indagati?

La condotta dei 5 dirigenti della Zecca indagati integra la fattispecie di “Truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche” ex articolo 640 bis del Codice Penale.

Se ritenuti colpevoli in giudizio, i funzionari della Zecca rischiano la reclusione da 2 a 7 anni.

Iscriviti alla newsletter Lavoro e Diritti per ricevere le news su IVA

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.