Trimestrale Ferragamo: utile sale 11 milioni, battute le attese

La società guidata dall’AD Micaela Le Divelec Lemmi ieri, dopo la chiusura di Piazza Affari, ha rilasciato i conti relativi al primo trimestre 2019. Risultati migliori delle attese, ecco i dettagli

Trimestrale Ferragamo: utile sale 11 milioni, battute le attese

Ferragamo è in evidenzia a Piazza Affari a seguito della pubblicazione dei conti trimestrali avvenuta ieri dopo la chiusura di Piazza Affari. Il big italiano del lusso ha annunciato di aver archiviato i primi tre mesi dell’anno con ricavi in rialzo del 4,3% a 317 milioni di euro.

L’Ebitda rettificato che è aumentato del 4,1% a 34 milioni di euro e l’utile netto che ha mostrato una crescita del 23,5% a 11 milioni di euro a fronte dei 9 milioni dell’analogo periodo nel 2018. I risultati hanno battuto le attese del mercato, e in particolar modo il consensus Bloomberg che indicava un fatturato di 315 milioni di euro e un Ebitda di 33,7 milioni.

Il canale retail, composto al 31 marzo 2019 da 662 monomarca, ha generato quasi il 63% dei ricavi consolidati (199,2 milioni), in crescita del 3,9% (+3,2% a cambi costanti). Il maggiore contributo alla crescita arriva dalla divisione wholesale, dove le vendite sono aumentate del 5,5% (+7% a cambi costanti) a 112,8 milioni.

Trainano la crescita nel periodo le calzature (+7,3%), borse ed accessori in pelle (+8,7%), mentre crollano le vendite di profumi (-24,3%), soprattutto a causa di un differente timing nei lanci dei nuovi prodotti rispetto all’anno scorso, spiega il gruppo in una nota.

La posizione finanziaria netta di Ferragamo nei primi 3 mesi dell’anno è risultata positiva per 179 milioni di euro al netto dell’effetto del principio contabile IFRS 16, in crescita rispetto ai 141 milioni di euro al 31 marzo 2018 (negativa per 486 milioni di euro includendo l’effetto del principio contabile IFRS 16).

Area Asia Pacifico primo mercato in termini di ricavi

Il gruppo sottolinea inoltre che l’area Asia Pacifico si riconferma il primo mercato in termini di ricavi, in aumento del 7,2% (+7,9% a tassi di cambio costanti), rispetto ai primi tre mesi dell’esercizio 2018. In particolare, i negozi a gestione diretta in Cina hanno registrato un incremento delle vendite del 21,2% nel primo trimestre 2019.

Positive anche le altre aree geografiche presidiate dalla maison, EMEA (+2,8%), Giappone (2,1%) e Centro e Sud America (13,8%), ad eccezione del Nord America, sostanzialmente stabile (-0,7% a cambi costanti) sul primo trimestre 2018.

A Piazza Affari le azioni Ferragamo si attestano a 20,97 euro, in progresso dell’8,40%.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Borsa Italiana

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.