Trimestrale FCA da record: utile netto +223% in un anno. Azioni volano +3%

Livio Spadaro

25/10/2016

25/10/2016 - 14:24

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Le azioni FCA avanzano del +1,78% dopo l’uscita dei conti trimestrali. Ebit adjusted +29%, utile netto oltre le attese a 606 milioni di euro.

Le azioni di Fiat Chrysler registrano un incremento di oltre il 3%, pari ad una quotazione di €6,08, dopo la pubblicazione dei conti trimestrali.
Rilasciati i dati relativi al trimestre appena concluso, a cui farà seguito una conference call tra analisti e management per le ore 14.30.

Ebit adjusted segnalato nella trimestrale aumenta del 29% a 1,5 miliardi di euro. L’utile netto di FCA nel terzo trimestre risulta pari a 606 milioni di euro.
Il debito tuttavia è in salita: 6,5 miliardi, ma FCA rassicura il mercato e punta ad un calo sotto i 5 miliardi entro fine 2016.
L’ebit atteso per fine anno è a 5,8 miliardi mentre l’utile netto è atteso oltre quota 2,3 miliardi.

La società registra una crescita in tutti i Paesi ad eccezione del Sud America.

Dopo la pubblicazione della terza trimestrale dell’anno FCA ha rivisto al rialzo i target del 2016: ricavi netti a oltre 112 miliardi, indebitamento netto industriale sotto 5 miliardi di euro, ebit adjusted a oltre 5,8 miliardi e utile netto adjusted da oltre 2 miliardi a oltre 2,3 miliardi.

Trimestrale FCA oltre le attese ma aumenta il debito

La terza trimestrale di FCA supera le attese degli analisti: ebit adjusted a +29% a 1,5 miliardi di euro, utile netto adjusted che triplica a 740 milioni di euro. I motivi del miglioramento sono da ricercarsi nella performance operativa ottimizzata, nella riduzione degli oneri finanziari (-93 milioni di euro per un totale di 528 milioni di euro nel terzo trimestre) e nell’aumento dell’utile netto a 606 milioni di euro, in rialzo di 1 miliardo di euro rispetto allo stesso trimestre del 2015.

Il risultato aggregato dei primi tre trimestri del 2016 segnala un miglioramento di 1,405 miliardi, contro il negativo di 103 milioni nel 2016, e un +223% per l’utile netto
adjusted a 1,977 miliardi.

L’ebit adjusted sale di 130 punti base al 5,6% mente il margine di Nafta segna un +7,6%.

Di seguito il pfd con tutti i dettagli della terza trimestrale 2016 di FCA.

Azioni FCA: attesa per i conti trimestrali, novità su Magneti Marelli?

Testo del 24 ottobre 2016
Le azioni FCA guadagnano quest’oggi un +1,12%, portandosi così a quota €5,86 in attesa dei conti trimestrali. Domani verranno pubblicati i dati del trimestre intorno alle ore 12, poi seguirà la consueta conferenza stampa a cui prenderanno parte il management, con l’ad Sergio Marchionne incluso, e gli analisti.

Questi ultimi rivolgeranno la loro attenzione oltre che sui fondamentali, anche ad eventuali dichiarazioni del management riguardo l’andamento delle trattative per la cessione di Magneti Marelli.

Nei mesi scorsi si erano diffuse infatti notizie secondo cui la Samsung fosse interessare ad acquisire Magneti Marelli, salvo poi tirarsi indietro a causa delle difficoltà riscontrate con il Galaxy Note 7.

Trimestrale FCA: consenso stima utile operativo in miglioramento del 7,7%

Oltre a questo, l’attenzione sarà rivolta all’andamento degli utili operativi che il consenso vede in crescita del 7,7% a quota $1,4 miliardi, mentre i ricavi sono visti in leggero avanzamento a $27,55 miliardi. Non si terrà conto solo dei numeri, ma anche dalla provenienza geografica dei fondamentali.

Quest’anno si terrà particolarmente conto dell’area Nafta, mentre in passato il focus era concentrato sul Nord America. Tuttavia, l’area americana dovrebbe aver raggiunto il suo picco ciclico e potrebbe iniziare a dare i primi segni di debolezza dopo una lunga fase espansiva.

Trimestrale FCA: picco di vendite negli USA, si guarda all’area Nafta

Circa ⅔ del fatturato di FCA dipendono infatti dagli Stati Uniti, e la casa automobilistica italo-americana negli ultimi tempi è comunque riuscita a mantenere un trend positivo dei ricavi grazie soprattutto alla crescita del marchio Jeep.

Ora il centro dell’attenzione sarà l’area Nafta, come sottolineato in precedenza, in quanto si ritiene che quest’area possa dare segnali di espansione che in qualche modo possano arginare un rallentamento delle vendite negli USA.

Trimestrale FCA: possibili buone notizie da Asia-Pacifico e Europa

Dal fronte Latino-Americano non sono attese invece particolari novità, visto che il Brasile non accenna a dare segnali di miglioramento.

Particolari sorprese potrebbero arrivare dall’Europa dato che è stato raggiunto con anticipo il break-even operativo nella Regione. Altra macro-area che dovrebbe riservare notizie positive è quella dell’Asia-Pacifico dato il grande successo di Jeep in Cina.

Il marchio ha infatti registrato, nel Paese asiatico, un incremento della produzione di quasi il doppio delle unità nel giro di 9 mesi. Questo è stato possibile anche grazie allo spostamento della produzione del Renegade direttamente in Cina.

Da verificare, infine, l’andamento dei ricavi dal fronte Alfa Romeo visto il progetto di rilancio del marchio. Non è attesa nessuna sorpresa, invece, dagli oneri di richiamo delle automobili.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.