Trimestrale Deutsche Bank: la banca conferma l’utile, tutti i dati economici

Violetta Silvestri

27 Ottobre 2021 - 11:18

condividi

Deutsche Bank ha svelato i conti della trimestrale: nel periodo luglio-settembre la banca tedesca ha confermato l’utile per cinque trimestri consecutivi. I dettagli dei risultati finanziari.

Trimestrale Deutsche Bank: la banca conferma l'utile, tutti i dati economici

Trimestrale Deutsche Bank: luci e ombre nei conti della banca tedesca.

Le azioni della società crollano del 4% circa in seguito alla pubblicazione dei risultati finanziari. In focus, utile e ricavi in crescita rispetto allo stesso periodo del 2020, ma è emerso il calo di fatturato delle divisioni investment e private bank.

Nel dettaglio di seguito, la trimestrale Deutsche Bank con tutti i numeri e le previsioni.

Deutsche Bank in focus: cosa hanno svelato i conti?

Nel terzo trimestre 2021 il gruppo bancario tedesco ha registrato ancora conti in attivo.

Nello specifico, gli utili netti (attribuibili agli azionisti) sono aumentati del 7% a 194 milioni di euro, superando le aspettative degli analisti di 135 milioni di euro.

Il profitto ante imposte è cresciuto del 15% su base annua nonostante un aumento significativo degli oneri di trasformazione e si è attestato a 554 milioni di euro.

Considerando il trimestre e rispetto allo stesso del 2020, l’utile netto ha visto un balzo del 6% e ha raggiunto quota 329 milioni di euro.

Per quanto riguarda i ricavi, questi i principali risultati del trimestre con confronto 2020:

  • fatturato netto totale: 6,04 miliardi di euro, +2% rispetto al terzo trimestre 2020;
  • fatturato dell’investment bank: 2,22 miliardi di euro, -6%;
  • ricavi private bank: 1,99 miliardi di euro, -2%;
  • fatturato corporate bank: 1,25 miliardi di euro;
  • ricavi delle attività di asset management: 656 milioni di euro +17%;
  • ricavi dei nove mesi: 5% a 18,57 miliardi di euro

Deutsche Bank ha fatto affidamento sul boom di fusioni e acquisizioni per compensare un calo dei ricavi commerciali nell’ultimo trimestre.

Le entrate derivanti dalla consulenza sugli affari sono aumentate del 22% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

I profitti di Deutsche Bank hanno beneficiato di un forte calo degli accantonamenti per crediti inesigibili legati alla pandemia.

Inoltre, il Common Equity Tier 1 ratio, un punto di riferimento chiave per la solidità del bilancio, è sceso di 0,3 punti percentuali al 13%. Il rapporto costi-ricavi, che Sewing ha promesso di ridurre al 70% entro la fine del prossimo anno, è stato di 1,6 punti percentuali in più rispetto a un anno fa, all’88,9%.

Il numero dei dipendenti dell’istituto di credito, che il CEO due anni fa aveva promesso di ridurre di quasi un quinto a 74.000, ha raggiunto 84.500 alla fine del trimestre.

Banca fiduciosa su obiettivi 2022

Con a presentazione della trimestrale Deutsche Bank, l’ad ha espresso fiducia nei target dell’istituto.

“I nostri ricavi si sono dimostrati resilienti”, ha dichiarato l’amministratore delegato Christian Sewing, ribadendo ottimismo sulla possibilità di poter raggiungere gli obiettivi 2022 su entrate, costi e redditività.

“...Abbiamo aumentato il nostro utile ante imposte nonostante gli oneri di trasformazione aggiuntivi e abbiamo già ha superato il nostro obiettivo di sostenibilità per l’intero anno 2021. Ci concentriamo sulla promozione dell’efficienza ...e siamo fiduciosi di raggiungere gòi obiettivi 2022”, ha commentato Sewing.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.