Trading con la formazione 1-2-3 massimo e minimo di Joe Ross

Francesco Castaldo

30/04/2014

27/08/2015 - 12:32

condividi
Facebook
twitter whatsapp

La formazione 1 2 3 di Joe Ross: ecco di cosa si tratta e come funziona.

Oggi voglio parlare di una metodologia di trading che riscuote molto successo tra i trader e gli analisti grafici: La formazione 1-2-3 massimo e minimo di Joe Ross.

Perché riscuote molto successo? Beh essenzialmente per tre motivi:

  • E’ facile da interpretare;
  • Non necessita di alcun tipo di indicatore, si basa solo sull’azione del prezzo;
  • Spesso risulta efficace.

Procediamo. La formazione 1-2-3 massimo di Joe Ross si verifica al culmine di un movimento al rialzo. Il punto più alto di tale movimento lo indicheremo proprio come punto 1.

Da qui il prezzo deve ritracciare verso il basso per poi riprendere nella direzione originaria del trend; il punto più basso del ritracciamento lo indicheremo come potenziale punto 2.

Il punto 2 sarà effettivamente formato se a partire da esso si formerà una candela o una
combinazione di candele (massimo tre) che avrà il massimo e il minimo più alti della candela precedente. Allo stesso modo il prezzo deve ritracciare nuovamente verso il basso prima di aver raggiunto il punto 1, cosi avremo il potenziale punto 3.
Il punto 3 sarà effettivamente formato se a partire da esso si formerà una candela o una combinazione di candele (massimo tre) che avrà il massimo e il minimo più bassi della precedente. L’immagine di seguito può chiarire meglio il concetto.

Tutto quanto detto finora vale esattamente per una formazione 1-2-3 minimo, solo in maniera opposta.

Per essere maggiormente affidabile la formazione 1-2-3 deve:

  • trovarsi al culmine di un trend chiaro e definito;
  • essere formata da un numero massimo di dieci candele;
  • avere il punto 3 a metà tra il punto 1 e il punto 2;
  • rompere il punto 2 entro tre candele dopo l’avvenuto completamento della formazione stessa.

Naturalmente le formazioni 1-2-3 massimo e minimo non saranno sempre «da manuale», nel senso che potrebbe accadere che in alcuni casi siano meno chiare da leggere.

Tuttavia rispettare le linee guida sopra elencate sarà utile per selezionare solo le formazioni meglio composte.

Infine un semplice suggerimento operativo: se si decide di entrare a mercato dopo aver visto una formazione 1-2-3 massimo o minimo suggerisco di inserire l’ordine alla rottura del punto 2 con stop loss sopra/sotto il punto 3.

Ci sono anche altri modi di tradare le formazioni 1-2-3 ma per cominciare questo va benissimo.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.