Toyota concede gratuitamente 24.000 brevetti per incentivare l’auto ibrida

Andrea Tartaglia

3 Aprile 2019 - 15:58

condividi

Per promuovere la crescita globale dei veicoli elettrificati Toyota ha deciso di concedere gratuitamente circa 24.000 brevetti relativi alla tecnologia ibrida per i veicoli.

Sviluppare auto ibride e auto elettriche richiede tempo ed investimenti, fattori che - spesso - rallentano lo sviluppo di idee innovative. Toyota ne è ben consapevole, e forte di un know-ho ventennale in tema di elettrificazione dei veicoli ha deciso di concedere gratuitamente quasi 24.000 brevetti ottenuti in due decenni di ricerca e di sviluppo.

Toyota fornirà anche il supporto tecnico - in questo caso a pagamento, come è anche logico che sia - a quei costruttori che svilupperanno e venderanno veicoli elettrici e ibridi che utilizzano componenti sviluppate da Toyota come parte dei loro sistemi di trazione.

Le decisione ha un obiettivo ben preciso: favorire lo sviluppo di autoveicoli a basso impatto ambientale diffondendo tecnologia, conoscenza ed esperienze, in modo che a beneficiarne possa essere una fetta sempre più ampia di Case auto. Un atteggiamento molto simile a quello di Volvo, che di recente ha messo a disposizione di tutti e in forma gratuita i dati raccolti in quarant’anni di studi sulla sicurezza stradale

Da Toyota un importante contributo per l’ambiente

Se nel caso di Volvo l’attenzione è rivolta principalmente alla sicurezza stradale, con un focus particolare verso la protezione dagli occupanti dei veicoli coinvolti in incidenti automobilistici. Nel caso di Toyota l’attenzione di sposta verso la difesa ambientale, che poi significa anche proteggere noi stessi.

Il Costruttore giapponese è convinto che concedere brevetti non soggetti a royalty sia un’opportunità per incoraggiare lo sviluppo e l’introduzione sui mercati di tutto il mondo di veicoli elettrificati. Una soluzione che contribuirebbe a ridurre le emissioni di CO2, ad oggi una delle priorità per contrastare efficacemente il riscaldamento globale.

Shigeki Terashi, Membro del Board e Vice Presidente Esecutivo di Toyota Motor Corporation, ha commentato così la decisione: “Basandoci sull’elevato volume di richieste che riceviamo per i nostri sistemi da parte di altre aziende, consapevoli dell’esigenza di incrementare il numero di vetture elettrificate per far fronte alle questioni ambientali moderne, abbiamo deciso che è giunto il momento di collaborare. Se il numero dei veicoli elettrificati dovesse incrementare sensibilmente nei prossimi 10 anni, questa diventerebbe la tipologia standard dei nostri mezzi di trasporto, e noi vogliamo essere protagonisti di questo cambiamento”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Iscriviti a Money.it