Tesla ha fatto causa al governo degli Stati Uniti. I motivi

Cosa ha spinto Tesla a fare causa al governo degli Stati Uniti? Torna a galla la guerra commerciale

Tesla ha fatto causa al governo degli Stati Uniti. I motivi

Tesla ha deciso di fare causa al governo degli Stati Uniti.

Il motivo? Da ricercare nei dazi e nelle tariffe che l’amministrazione del presidente Trump ha imposto contro la Cina nel pieno di una guerra commerciale ancora lontana dalla risoluzione.

Nell’occhio del ciclone di Tesla, comunque, è finito anche il rappresentante al commercio USA Robert Lighthizer.

Tesla contro USA: i motivi della causa

La causa di Tesla è stata intentata presso la Corte del commercio internazionale degli Stati Uniti ed ha avuto un duplice obiettivo.

L’innovativa società di Elon Musk non ha utilizzato mezzi termini e ha chiesto a gran voce al tribunale di dichiarare nulli i due round di dazi introdotti da Trump contro la Cina e di rimborsare all’azienda le tariffe pagate con interessi.

Sul tavolo delle discussioni la List 3 di Trump, approvata nel 2018 e volta ad introdurre dazi del 25% su $200 miliardi di importazioni cinesi, e la List 4 del 2019, riguardante tariffe del 7,5% su $120 miliardi di import.

“Arbitraria e capricciosa”. Con queste due parole i legali di Tesla hanno definito l’introduzione dei dazi citati scagliandosi contro il già citato Robert Lighthizer, reo di non aver concesso l’opportunità di commentare la vicenda e di non aver “considerato rilevanti fattori”.

Prima delle tariffe, alle aziende è stata data la possibilità di richiedere una deroga su articoli specifici. Musk e i suoi hanno tentato di proteggere grafite artificiale, ossido di silicio e altre componenti e il governo ha accettato, ma soltanto fino ad agosto 2020.

Nel 2019, invece, i funzionari del commercio USA hanno rigettato le richieste societarie volte all’alleggerimento dei dazi del 25% su computer e schermi della Model 3.

“L’aumento delle tariffe su questa particolare sezione causa un danno economico a Tesla, attraverso l’aumento dei costi e l’impatto sulla redditività.”

Le relazioni tra le parti non sono certo migliorate e alla fine, per tutti i motivi citati, Tesla ha scelto di fare causa al governo statunitense. La palla passerà ora al tribunale.

Argomenti:

Tesla Motors Dazi

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories