Tesla, Morgan Stanley non cambia idea: “Su lungo termine target price a $250”

Secondo un analista di Morgan Stanley il titolo Tesla è sopravvalutato per una casa automobilistica

Tesla, Morgan Stanley non cambia idea: “Su lungo termine target price a $250”

Morgan Stanley non cambia idea su Tesla. Nel maggio scorso, l’analista Adam Jonas aveva ampiamente sbagliato la previsione sulla crescita delle azioni della compagnia di Elon Musk. Nonostante ciò, Jones reitera il proprio giudizio: il titolo, prima o poi, crollerà.

Cosa ha detto Morgan Stanley su Tesla

Nel pieno del rally delle azioni Tesla, che lunedì scorso hanno toccato il record di 422 dollari, l’analista Adam Jonas va controcorrente e mette in guardia sul titolo, ribadendo il prezzo obiettivo di 250 dollari.

In un comunicato di lunedì, Jonas ha detto che “le azioni Tesla sono sopravvalutate per una casa automobilistica”. Ad un certo punto, secondo l’analista, gli investitori smetteranno di vedere Tesla come un’azienda di tecnologia e il titolo crollerà ai livelli delle concorrenti del settore auto.

Morgan Stanley ammette che le azioni Tesla potranno anche arrivare a 500 dollari, ma sul lungo termine non è rialzista. Con il target price a $250 individuato da Jonas, il valore di mercato di Tesla scenderebbe da $75 miliardi a $45 miliardi, con un taglio del 40%.

Il titolo Tesla è stato intorno ai 250 dollari solo lo scorso Ottobre, subito prima di rivelare ricavi sopra le aspettative nel Q3. Una notizia che aveva portato le azioni su del 20% in after hours. Nell’ultimo quarto il titolo è poi cresciuto del 60%.

La performance di Tesla degli ultimi mesi è stata trainata soprattutto dal rapido avanzamento dei lavori nella gigafactory di Shanghai, il primo impianto della compagnia fuori dagli Stati Uniti.

Titolo Tesla sopravvalutato?

La fabbrica dovrebbe aiutare Elon Musk a conquistare il mercato dell’elettrico cinese, anche se la produzione di massa dovrebbe iniziare soltanto a metà dell’anno prossimo. Le prime auto ad uscire saranno le Tesla Model 3, le più economiche della società.

Intanto, Musk ha annunciato anche i piani per la quarta gigafactory, che sarà costruita nei pressi di Berlino. Tesla è in anticipo anche sulla crossover Model Y, che sarà lanciata nel corso della prossima estate.

Secondo l’analista di Morgan Stanley lo stock continuerà a crescere finché la compagnia continuerà a raggiungere le tappe di questi progetti. “Ma sul lungo termine è sopravvalutato”.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories
SONDAGGIO