TRIX, oscillatore tecnico: cos’è e come utilizzarlo nel trading

TRIX, oscillatore tecnico: cos’è e come utilizzarlo per fare trading? La guida completa.

TRIX, oscillatore tecnico: cos'è e come utilizzarlo nel trading

Cos’è il TRIX e come si utilizza per fare trading?

Il TRIX, ovvero il Triple Exponential Average, è un oscillatore di “momentum” che visualizza la variazione percentuale di una tripla media mobile esponenziale ponderata, calcolata sul prezzo di chiusura di un asset.

Questo strumento è stato sviluppato nei primi anni ottanta da Jack Hutson, uno degli editori della rivista “Technical Analysis of Stocks and Commodities”.
L’intento di Hutson era quello di ottenere un algoritmo che fosse in grado di filtrare i movimenti di prezzo non significativi, vale a dire i possibili falsi segnali, all’interno delle strategie di trading.

Per le sue caratteristiche, tale oscilaltore viene spesso utilizzato dai trader per individuare possibili inversioni di tendenza.
Ecco cos’è e come funziona questo oscillatore.

TRIX, oscillatori tecnico: cos’è?

Il TRIX è un algoritmo centrato sullo zero, quindi può assumere valori positivi o negativi, fluttuando attorno al suo valore medio. La sua particolarità è quella di riuscire a filtrare i piccoli movimenti di assestamento di uno strumento finanziario, che sono poco significativi rispetto al suo trend principale. Per fare questo bisogna scegliere un certo numero di periodi su cui calcolare la media mobile: una volta fatto ciò questo strumento filtrerà tutti i cicli più brevi del periodo scelto.
La formula matematica per il calcolo del TRIX è la seguente:

E_{1} = EMA (prezzo, periodo)


E_{2} = EMA (E_{1}, periodo)


E_{3} = EMA (E_{2}, periodo)


TRIX =\frac{(E_{3} - E_{3} precedente)}{ E_{3} precedente}

Solitamente, le medie mobili esponenziali vengono tarate 14 o 15 periodi, ma chiaramente tali valori non sono tassativi, in quanto ogni trader li può personalizzare a seconda dell’orizzonte temporale di riferimento.

TRIX: metodi di utilizzo nel trading

I segnali generati dal TRIX ruota attorno all’attraversamento dello zero:

  • ogni qualvolta l’oscilatore passa da valori negativi a valori positivi si ha un segnale di acquisto;
  • al contrario passando da valori positivi a negativi si ha un segnale di vendita.

In aggiunta è possibile tracciare una media mobile di periodo più breve ed utilizzarla per cercare di anticipare i movimenti del TRIX, oppure per generare a sua volta segnali di acquisto o di vendita.

Il metodo descritto in precedenza è tuttavia poco efficace ai fini delle operazioni di trading. Molto più utile risulta l’utilizzo del TRIX sfruttando le divergenze che si vengono a manifestare tra oscillatore e prezzi.
Il TRIX può essere infatti classificato tra i leading indicators e può essere utilizzato per anticipare punti di inversione all’interno di un trend sfruttando la divergenza dello stesso rispetto alla trendline dei prezzi.

In conclusione i segnali di trading che il TRIX è in grado di offrire si ottengono seguendo 2 metodi:

  1. il taglio della linea centrale dello zero rappresenta un primo segnale sulla futura direzione del prezzo confermando un trend bullish/bearish;
  2. le divergenze del TRIX forniscono un segnale importante circa un possibile cambiamento di tendenza.

Iscriviti alla newsletter Formazione Finanziaria per ricevere le news su Oscillatori

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.