Bande di Bollinger

Le Bande di Bollinger sono uno degli indicatori di analisi tecnica più famosi ed utilizzati nel trading e si prestano più che bene anche all’uso sul mercato Forex.

Sviluppate dall’analista tecnico John Bollinger, le Bande di Bollinger mostrano graficamente in modo intuitivo la volatilità del prezzo di un asset finanziario e forniscono riferimenti grafici importanti per stabilire livelli di ingresso e di uscita dal mercato.


Immagine tratta da Forex Wiki

Come si calcolano le bande di Bollinger

Per costruire le bande di Bollinger si parte dalla media mobile semplice a 21 periodi a cui si aggiungono due linee ulteriori (una superiore ed una inferiore) rispettivamente aggiungendo e sottraendo il valore doppio della deviazione standard.

In questo modo, graficamente si crea una sorta di “canale”, la cui ampiezza dipende dalla volatilità sul titolo ed entro cui i prezzi tendono a muoversi.

Dal punto di vista operativo, il segnale da considerare sulle bande di Bollinger è dato dalle situazioni in cui il grafico dei prezzi va a toccare o addirittura a bucare la banda al rialzo o al ribasso: il prezzo tenderà a tornare all’interno delle bande pertanto una violazione al rialzo rappresenta un segnale ribassista mentre una violazione al ribasso fornisce un’indicazione di ingresso long.

Ovviamente le bande vanno formandosi con l’andamento dei prezzi e pertanto è bene considerare il trend generale nel valutare il segnale dato dalle bande di Bollinger che potrebbe essere per un ritracciamento di breve periodo piuttosto che di vera inversione del trend.

Bande di Bollinger e opzioni Binarie

Per la loro immediatezza grafica e per il tipo di segnale che offrono con livelli dinamici ben definiti e difficili da violare a lungo per i prezzi le bande di Bollinger sono spesso usate alla base di strategie di trading in opzioni binarie nelle quali si parte dal presupposto che le stesse tengano intrappolati i prezzi. Si procede quindi all’acquisto di un’opzione call o put a seconda dei casi per andare a incassare il premio con una discreta percentuale di successo a proprio favore.

Questa strategia di trading in opzioni è comunque un po’ troppo semplicistica per essere davvero efficace e, come per il trading su prezzi spot, sarebbe utile validare i segnali dati da questo indicatore con altri e partire da un’analisi solida del sottostante prima di aprire posizioni sul mercato delle opzioni binarie.

Bande di Bollinger, ultimi articoli su Money.it

Money.it

Oscillatori: quali sono e come si usano

Pubblicato il 25 ottobre 2016 alle 10:46

Gli oscillatori sono un particolare tipo di indicatore utilizzato nel trading. Ecco quali sono i principali e come si usano nel mercato del Forex.

Money.it

Le basi dell’analisi tecnica nel Forex

Pubblicato il 29 maggio 2016 alle 08:18

Quali sono le basi dell’analisi tecnica nel Forex e negli altri mercati finanziari? Guida completa per principianti (e non).

Canale Donchian: cos’è e come si usa

Pubblicato il 22 aprile 2016 alle 12:12

Canale Donchian: vediamo il funzionamento del Donchian Channel e il suo utilizzo all’interno di una strategia di trading basata sulla volatilità