TIM: crescono i ricavi semestrali

Redazione

30 Luglio 2021 - 09:05

condividi

TIM ha ottenuto ricavi in crescita per il primo semestre 2021 grazie anche agli accordi con Dazn e Mediaset Infinity e la nuova offerta TIMVISION sul calcio

TIM: crescono i ricavi semestrali

TIM: ricavi in crescita nel primo semestre 2021

TIM presenta i risultati, decisamente positivi, del primo semestre 2021. Il Consiglio di Amministrazione di TIM, riunitosi sotto la presidenza di Salvatore Rossi, ha approvato la Relazione Finanziaria al 30 giugno 2021 del Gruppo TIM, che vede nuovamente crescere i ricavi a € 7,6 mld nel semestre: +0,5% YoY organico, + 1% nel secondo trimestre.

L’indebitamento finanziario netto del Gruppo TIM al 30 giugno 2021 si è ridotto di 3,9 miliardi di euro YoY (3,7 miliardi di euro su base After lease), attestandosi a 22,1 miliardi di euro (17,4 miliardi di euro su base after lease).

La strategia commerciale implementata da TIM negli ultimi due anni sta dunque consentendo, a partire già dal quarto trimestre 2020, la stabilizzazione dei ricavi nel segmento del fisso e una maggiore fedeltà dei clienti nel mercato del mobile: nel secondo trimestre il tasso di abbandono (“churn”) nel segmento mobile si è portato ai livelli più bassi degli ultimi 14 anni (3,7%).

TIM, nuovo passo sui contenuti: gli accordi Dazn e Mediaset Infinity spingono TIMVISION

TIM, anche per il secondo trimestre, ha proseguito l’azione di stabilizzazione e rilancio del business domestico e aperto una nuova fase di crescita nei cosiddetti mercati adiacenti, in particolare quelli dei contenuti e dei servizi innovativi per la clientela business.

TIM compie così un nuovo passo importante nell’esecuzione del piano “Beyond connectivity”, presentato dall’AD Luigi Gubitosi nel corso degli ultimi mesi: sul fronte dei contenuti, TIM ha infatti concluso e reso operativi gli accordi con DAZN e Mediaset Infinity per l’ampliamento dell’offerta di TIMVISION, sulla quale il gruppo di Corso d’Italia ha dimostrato di voler spingere in maniera consistente già nel corso di questo 2021 e con una prospettiva pluriennale di ulteriore sviluppo. TIMVISION sta così conseguendo una leadership nel mondo consumer che si aggiunge a quella che l’azienda sta consolidando nel mondo business grazie alle attività delle factory di Gruppo – Noovle, Olivetti, Sparkle e Telsy – e all’estensione del portafoglio di servizi innovativi per imprese e pubbliche amministrazioni.

TIMVision: ulteriori sviluppi dell’offerta

TIM annuncia ulteriori sviluppi dell’offerta TIMVISION: come ormai noto, a luglio è stata lanciata la nuova offerta relativa al meglio del calcio nazionale e internazionale insieme ai migliori contenuti di cinema e intrattenimento.

“TIMVISION Calcio e Sport” comprende nell’offerta un unico pacchetto comprensivo di DAZN con tutta la Serie A TIM, Mediaset Infinity con 104 match di UEFA Champions League, insieme ad un’ampia offerta con i contenuti - film, serie TV, programmi d’intrattenimento e produzioni originali – già disponibili nel catalogo TimVision grazie agli accordi stipulati in passato con importanti partner (Netflix, Discovery, Disney+ e altri).

La nuova offerta calcio di TIM così costituita è rivolta ad un bacino potenziale di circa 5 milioni di famiglie, oggi ancora prevalentemente su satellite, con l’obiettivo di accelerare il passaggio alla banda ultralarga e quindi favorendo, in definitiva, la digitalizzazione del Paese.

TIM accelera su rete in fibra e business del cloud

Le attività di TIM sullo sviluppo della rete FTTH entrano a regime: con la nuova società FiberCop, che nel solo mese di giugno ha coperto oltre 310 mila nuove unità immobiliari (Istat), aumentando complessivamente le unità immobiliari FTTH del 15% in sei mesi. Al 30 giugno oltre il 93% delle linee fisse erano raggiunte dalla banda ultralarga.

TIM, in linea con gli obiettivi di piano (ricavi del secondo trimestre +20% YoY), rafforza lo sviluppo del business del cloud e dei data center grazie all’azione di Noovle e alla partnership con Google Cloud, che consentono di acquisire crescenti quote di mercato.

TIM: trimestre in crescita anche per le linee mobili

TIM ha attestato a 30,3 milioni il numero complessivo delle linee mobili, in crescita rispetto al trimestre precedente di 95 mila linee. Prosegue il trend di stabilizzazione della base clienti TIM, in un mercato competitivo nella parte a minor valore (clienti low-spending).

TIM registra così per il quarto trimestre consecutivo il miglior risultato nella “mobile number portability” (ovvero il flusso verso altri operatori, pari a 103 mila linee) tra gli operatori infrastrutturati. Al tempo stesso vede il flusso delle portabilità ridursi complessivamente del 2% YoY, a dimostrazione di una minore competizione nella parte a maggior valore (clienti high-spending).

TIM: prosegue anche la stabilizzazione del fisso

TIM conferma infine anche la stabilizzazione delle linee fisse per il terzo trimestre consecutivo, favorita da una nuova crescita del mercato italiano della telefonia fissa, che nel primo trimestre 2021 si è incrementato di 450 mila linee YoY (fonte AGCOM) e continua la crescita delle connessioni FTTH nella quale TIM ha avuto l’accelerazione più importante fra tutti gli operatori nel periodo marzo 2020 – marzo 2021.

Anche la migrazione della base clienti TIM verso la banda ultralarga è stata di +231 mila linee retail nel trimestre, grazie anche al portafoglio di offerta sempre più ricco e orientato alla convergenza e alla spinta impressa nella copertura in fibra ottica: oltre il 93% delle famiglie italiane con linea fissa è raggiunto dalla banda ultralarga.

TIM inoltre regista 366 mila nuove linee ultrabroadband retail e wholesale, raggiungendo i 9,4 milioni di unità con un incremento del 20% YoY.

Argomenti

# TIM
# Dazn

Iscriviti a Money.it