Stellantis, Mercedes nuovo partner sull’elettrico. Kepler alza il target price

Mauro Speranza

24 Settembre 2021 - 09:47

condividi

La joint venture Automotive Cells Company (ACC) istituita da Stellantis si arricchisce di un nuovo partner, i tedeschi di Mercedes-Benz. Il progetto è sempre più internazionale.

Stellantis, Mercedes nuovo partner sull'elettrico. Kepler alza il target price

Il gruppo Stellantis procede spedito sulla sua strategia di investimento sull’elettrico e annuncia l’ingresso di Mercedes-Benz nella joint venture Automotive Cells Company (ACC), istituita nel 2020 insieme ai francesi di Total.

L’entrata dei tedeschi sarà paritaria rispetto agli altri soci, confermando sempre più la strategia internazionale di Stellantis, già nata dalla fusione con i francesi di PSA.

L’apertura a Piazza Affari di oggi, però, vede le azioni della casa automobilistica in rosso, sulla scia del ritorno delle vendite sui mercati dopo le notizie provenienti dalla crisi di Evergrande.

Accordo tra Stellantis, Mercedes e Total sull’elettrico

Questa mattina Stellantis ha pubblicato un comunicato in cui annunciava l’ingresso di Mercedes-Benz quale nuovo partner di Automotive Cells Company (ACC), la joint venture per la produzione di batterie costituita dal gruppo automobilistico insieme alla società petrolifera Total.

ACC si occupa di fornire accumulatori non solo ai soci di riferimento, ma anche ad altre realtà del settore automotive.

L’accordo prevede l’ingresso come azionista paritario di Mercedes-Benz insieme a Stellantis e TotalEnergies, tutte con una quota pari a 1/3.

L’ingresso della società del gruppo Daimler permetterà la fornitura della sua tecnologia e del suo know-how produttivo all’interno di ACC, aumentando lo sviluppo della joint venture con un obiettivo di almeno 120 Gwh di capacità di celle entro il 2030.

L’aumento della capacità pianificata di ACC prevede un investimento di oltre 7 miliardi di euro, che sarà sostenuto da sovvenzioni e finanziato da capitale e debito.

Secondo quanto indicato nella nota, la transazione è soggetta all’accordo sulla documentazione definitiva e alle consuete condizioni di chiusura incluse le approvazioni normative.

Gli obiettivi di Automotive Cells Company

ACC è stata fondata nel 2020 da Stellantis e TotalEnergies (con l’affiliata Saft) e ha ottenuto il sostegno delle autorità francesi, tedesche ed europee per creare un leader europeo nel settore delle batterie per veicoli elettrici.

Tra gli obiettivi principali della joint venture ci sono lo sviluppo e la produzione di celle e moduli di batterie per veicoli elettrici con particolare attenzione alla sicurezza, alle prestazioni e alla competitività e garantendo la massima qualità e un’impronta di carbonio minima.

La creazione di questo leader europeo del settore delle batterie aiuterà l’Europa a fronteggiare le sfide della transizione energetica nell’ambito della mobilità, garantendo la sicurezza di approvvigionamento di un componente chiave per l’industria delle auto elettriche.

Prosegue la strategia sull’elettrico

Stellantis, dunque, procede sulla sua strategia di elettrificazione e l’annuncio di oggi “è il passo successivo del nostro piano per diventare capofila del settore automobilistico, con tutti i 14 marchi impegnati a offrire le migliori soluzioni completamente elettrificate e in grado di soddisfare le esigenze dei clienti”, sottolineava il Ceo del gruppo, Carlos Tavares.

La partnership si basa sulla “condivisione di competenze tecniche e sinergie di produzione e garantisce che Stellantis continui a indicare al mondo come muoversi nella maniera più efficiente, conveniente e sostenibile”, aggiungeva il manager.

L’ingresso di Mercedes-Benz in ACC rappresenta una “chiara dimostrazione del grado di evoluzione industriale e dei meriti del progetto, che rafforzerà”, spiegano dal gruppo.

Kepler aumenta il target price su Stellantis

Nel frattempo, gli analisti della banca d’affari Kepler Cheuvreu hanno deciso di aumentare target price su Stellantis a 25 euro, rispetto all’indicazione precedente di 23 euro.

La fiducia degli esperti è confermata anche dalla conferma della posizione sul titolo, attualmente in “buy”.

A Piazza Affari, intanto, il titolo Stellantis apre la seduta con il ritorno delle preoccupazioni per il caso Evergrande, di nuovo in calo pesante (-10) dopo il mancato pagamento di alcuni bond in scadenza.

Le azioni Stellantis arrivano a cedere l’1% dopo pochi minuti dall’avvio delle contrattazioni a Milano, scendendo a 16,59 euro e annullando i recuperi delle ultime due sedute.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.