Sport e finanza: Juve supera il miliardo di capitalizzazione grazie ad assist dall’Inghilterra

Da 9 sedute consecutive il rally Juventus non conosce sosta. Ecco i motivi e l’analisi tecnica sul titolo

Sport e finanza: Juve supera il miliardo di capitalizzazione grazie ad assist dall'Inghilterra

Il titolo Juventus supera il miliardo di capitalizzazione a Piazza Affari, dove venerdì scorso ha raggiunto e poi superato per la prima volta nel 2018 quota 1 euro. A questo traguardo borsistico della società bianconera, che era stato stimato come target di medio-lungo periodo in una nostra analisi risalente a luglio (clicca qui per rileggere), hanno contribuito vari fattori, in primis l’arrivo di Cristiano Ronaldo e l’enorme giro d’affari che orbita intorno al portoghese.

In secondo luogo si deve considerare quanto accade in Inghilterra in questi giorni. Oltremanica il Liverpool ha ricevuto una proposta di acquisto per 2 miliardi di sterline da parte di una delle eminenze degli stati arabi, Sheik Khaled.

Se infatti un club di Premier riceve offerte per oltre 2 miliardi di euro, gli operatori potrebbero aver fiutato l’affare anche per l’Italia, dove la squadra più capitalizzata (e con il giocatore più famoso al mondo) ne vale “solamente” uno.

Altro fattore che gioca a favore della Juve è la sesta posizione tra le squadre presenti alla prossima Champions League e i conseguenti ricavi per un minimo di almeno 58 milioni di euro.

Analisi tecnica di Juventus, evitato il doppio massimo


Juventus in Borsa, grafico settimanale. Fonte: Bloomberg

Partendo dall’analisi del grafico settimanale si nota come il rialzo del titolo da metà 2016 sia stato molto forte, con i corsi che hanno rispettato quasi alla perfezione la linea di tendenza ottenuta collegando i minimi della settimana relativa al 24 giugno 2016 con quelli dell’ottava del 10 febbraio 2017.

Con l’ottava iniziata oggi sembra che i prezzi abbiano superato senza troppi problemi quota 1,04 euro, precedente massimo storico del titolo, facendo sfumare così le idee di chi pensava che un eventuale doppio massimo avrebbe potuto far invertire il trend bianconero.


Juventus in Borsa, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

Se si osserva il grafico giornaliero si noterà che con la seduta odierna il club bianconero sforna la nona seduta positiva consecutiva. Tale serie è estremamente ampia e aumenta vertiginosamente le probabilità di una giornata negativa che la vada ad interrompere. Un ritracciamento da questi livelli potrebbe essere occasione per costruire nuove posizioni di matrice rialzista e inseguire il trend. Le ultime notizie e la price action (anche su time frame più ampi rispetto al daily) hanno tutte le carte in regola per far proseguire il rialzo di Juventus.

Strategia operativa su Juventus


Elaborazione: Ufficio studi Money.it

Vista la forte tendenza del titolo si potrebbe optare per un’operatività di matrice rialzista che abbia come punto di entrata il retest dei supporti a 0,88 euro. In zona di massimi storici infatti è complesso individuare dove potrebbe estendersi l’impulso in corso e risulta più conveniente anche in termini di miglior rapporto rischio rendimento attendere una presa di beneficio dagli operatori.

Strategie rialziste avrebbero quindi punto di entrata individuabile con un pattern di inversione rialzista (hammer, pin bar, engulfing, etc.) in zona 0,88 euro, stop loss a 0,79 euro e obiettivo principale a 1,01 euro. L’obiettivo finale per questo tipo di strategia si potrebbe localizzare a 1,05 euro.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su analisi tecnica

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.