Sospensione assicurazione auto: come fare e quanto costa

Ci sono situazioni in cui un automobilista ha necessita si sospendere la copertura assicurativa della propria auto. Vediamo cosa occorre fare e quali sono i costi.

Sospensione assicurazione auto: come fare e quanto costa

La sospensione assicurazione auto è la soluzione per tutte quelle situazioni nelle quali si pensa di non dover o poter utilizzare il proprio veicolo per un periodo di tempo prolungato. Ad esempio, per una lunga trasferta di lavoro lunga qualche mese, o per ragioni di salute. O magari ancora perché l’auto in questione è uno sfizio da usare solo in alcuni periodi dell’anno, come una cabrio.

La sospensione permette di congelare la copertura assicurativa obbligatoria RC auto e le coperture aggiuntive ad essa collegate. Ci sono delle condizioni da rispettare e in alcuni casi dei costi necessari alla successiva riattivazione dell’assicurazione. Ovviamente, in assenza di copertura RC auto il veicolo non può essere utilizzato e non può sostare su strada o in spazi pubblici.

Su quest’ultimo aspetto si è espressa di recente la Corte Europea, che ha condannato la proprietaria a pagare i danni causati dalla propria auto - la cui assicurazione era stata sospesa - guidata da un’altra persona. Secondo la corte, la polizza non potrebbe essere sospesa, perché in caso di circolazione non autorizzata è sempre il proprietario a risponderne.

Messa così sembrerebbe la fine della possibilità di congelare temporaneamente la copertura assicurativa di un veicolo. In realtà la sentenza riguarda unicamente la vicenda in questione - avvenuta in Portogallo - e al momento non ci sono indicazioni del fatto che possa essere recepita e diventare legge anche in Italia o in altri paesi dell’Unione.

Sospensione assicurazione auto: quando è possibile?

Fermo restando l’obbligo sancito dal Codice della Strada di avere la copertura per la responsabilità civile del proprio veicolo, in alcune situazioni è possibile ricorrere alla sospensione dell’assicurazione auto.

Le condizioni che la rendono possibile sono due:

  • se il veicolo rimane inutilizzato per un certo periodo, parcheggiato e custodito in un garage o in un’are privata e chiusa;
  • se la compagnia assicuratrice prevede questa opzione.

Ogni compagnia prevede le proprie condizioni: in alcuni casi la sospensione non è prevista, in molti altri è possibile ad esclusione del periodo che intercorre tra la prima e la seconda semestralità. In altri ancora solo se ci sono almeno tre mesi di durata residua della polizza. È importante, quindi, muoversi nei tempi utili.

Sospensione assicurazione auto: cosa fare?

La prima cosa da fare per sospendere l’assicurazione della propria auto è accertarsi che il contratto sottoscritto tra l’automobilista e la compagnia contempli questa possibilità, Le condizioni generali riportano anche le modalità, ma in caso di dubbi è opportuno contattare direttamente l’assicurazione o il proprio agente.

Alcune compagnie online consentono di effettuare la procedura direttamente sul sito web attraverso l’area riservata. Occorre però scaricare, firmare e inviare alla compagnia assicuratrice una dichiarazione nella quale si attesta la volontà di procedere alla sospensione dell’assicurazione, impegnandosi a non circolare con il veicolo e a custodirlo in un’area privata.

Nel caso di assicurazioni tradizionali è sufficiente recarsi in agenzia e sottoscrivere la modulistica necessaria. È possibile che la compagnia assicuratrice chieda di consegnare il tagliando di copertura e la carta verde. Per riattivare la copertura la procedura è sostanzialmente la stessa.

Sospensione assicurazione auto: quanto costa?

Il costo della sospensione della polizza auto dipende dalle singole compagnie. Alcune prevedono un sovrapprezzo alla stipula del contratto, altre un costo di riattivazione da pagare nel momento in cui si decide di “scongelare” la copertura RC. In qualche altro caso non ci sono costi aggiuntivi per l’assicurato.

Mediamente, il costo richiesto dalle compagnie assicuratrici è compreso tra i 20 e i 30 euro. Una spesa tutto sommato accettabile per chi non ha la necessità di utilizzare il proprio veicolo per un periodo di qualche mese, che viene compensato ampiamente dal risparmio sui mesi altrimenti pagati inutilmente.

Assicurazione sospesa: le sanzioni per chi circola senza copertura

È importante sottolineare come la sospensione della polizza auto sia strettamente vincolata al non utilizzo del veicolo e alla sua custodia in un area privata e chiusa. Se - viceversa - si circola con un veicolo non assicurato la sanzione previste da Codice della Strada è una multa che va da 779 a 3.119 euro.

E attenzione anche a lasciare un’auto non assicurata - la sospensione della polizza equivale alla mancanza di copertura - sulla strada o in aree pubbliche: anche in questo caso il CdS prevede una sanzione di 800 euro e il sequestro della vettura.

Iscriviti alla newsletter Motori per ricevere le news su Assicurazione auto

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.