Sondaggi regionali Puglia clamorosi: tra i due litiganti, il terzo gode

Sondaggi regionali Puglia clamorosi: tra i due litiganti, il terzo gode

E’ più che sorprendente l’esito del sondaggio per le elezioni regionali Puglia 2020 realizzato da Roberto Baldassari, direttore generale di Lab2101 e docente di Strategie delle ricerche di opinione e di mercato all’università degli studi RomaTre, in esclusiva per Affariitaliani.it.

Infatti, smentendo in modo inspiegabile tutti i sondaggi elettorali elaborati da tanti istituti diversi, la corsa per la carica di presidente della regione Puglia sarebbe ancora aperta per tutti e tre i candidati principali.

Sondaggi regionali Puglia 2020: Laricchia pronta per il colpaccio

Si è sempre pensato, sin dall’inizio della campagna elettorale che la sfida in Puglia fosse ristretta all’attuale governatore PD Michele Emiliano e al candidato del centrodestra Raffaele Fitto. Eppure, l’ultimo sondaggio regionale Lab2101 rileva la candidata del Movimento 5 Stelle Antonella Laricchia, in piena corsa per la vittoria.

Il periodo di rilevazione del sondaggio elettorale suddetto, corrisponde al 24-30 agosto 2020, le interviste valide sono 608 e il campione è rappresentativo dell’elettorato attivo pugliese stratificato proporzionalmente sulla base delle variabili: area geografica, genere, età e istruzione. Le intenzioni di voto ai candidati per le elezioni regionali in Puglia, stimano Raffaele Fitto al 30,9%, Antonella Laricchia al 30,8%, Michele Emiliano al 30,2%. Altri candidati sono indicati all’8,2%.

E’ possibile che nessun altro istituto abbia sondato la candidata del M5S a tali livelli? Si tratta davvero di un sondaggio choc, dovremo attendere l’esito del voto del 20-21 settembre per conoscere i risultati reali.

Gli altri sondaggi regionali: le intenzioni di voto Lab2101

Altro esito clamoroso, anche se un po’ meno rispetto a quello pugliese, proviene dal sondaggio regionale Toscana, dove la candidata del centrodestra Susanna Ceccardi (41,1% - 45,1%) avrebbe superato il candidato del centrosinistra Eugenio Giani (39,7% - 43,7%). Molto indietro la candidata del M5S Irene Galletti (6,4% - 10,4%).

Per il resto, non ci sono sorprese rispetto agli ultimi sondaggi regionali effettuati da altri istituti. In Veneto, Zaia raggiunge il 71,3% - 75,3% e va dritto verso la riconferma. In Campania, il presidente uscente De Luca è in vantaggio di circa 22 punti su Caldoro del centrodestra. In Liguria, il vantaggio del governatore uscente Toti è di circa 19 punti su Sansa (CSX-M5S). Nelle Marche, Acquaroli del centrodestra è in vantaggio di circa 5 punti su Mangialardi del centrosinistra.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories