Sondaggi elettorali: chi vincerebbe le Elezioni Politiche ad oggi?

In quattro scenari politici ipotizzati dai sondaggi elettorali Ipsos, il centrodestra vincerebbe comunque le elezioni e in un paio di casi basterebbero i seggi di Lega e FdI, rendendo ininfluente la posizione di Forza Italia.

Sondaggi elettorali: chi vincerebbe le Elezioni Politiche ad oggi?

La scadenza naturale dell’attuale legislatura cade nel 2023, tuttavia, sono in pochi a credere il governo Conte II possa durare ancora tre anni. Nel momento in cui, Matteo Renzi dovesse togliergli la fiducia, come già minacciato in più di un’occasione, questo esecutivo non avrebbe più i numeri per governare, salvo ancore di salvezze lanciate da Berlusconi.

Negli ultimi mesi si sono registrate anche le fughe di vari parlamentari del M5S e il Movimento stesso resta in disaccordo con il maggiore alleato di governo, il PD, su diversi punti.

Con queste premesse, non è da escludere che si possa andare al voto per elezioni politiche anticipate, anche nel 2021. Ma se si dovesse votare oggi, chi otterrebbe la maggioranza in grado di governare?.

Nando Pagnoncelli, con l’ultimo sondaggio elettorale Ipsos commissionato dal Corriere della Sera, illustra vari scenari politici che andrebbero a crearsi a seconda della legge elettorale con cui ci si recherà alle urne.

Il sondaggio politico Ipsos

Pagnoncelli ha tenuto conto delle intenzioni di voto raccolte dall’istituto Ipsos dal 2 maggio al 9 luglio 2020 e il risultato è stato il seguente:

  • Lega 25,5%
  • Partito Democratico 20%
  • Movimento 5 Stelle 18,1%
  • Fratelli d’Italia 16,4%
  • Forza Italia 7,7%
  • Azione 3%
  • Italia Viva e altri partiti sono sotto la soglia del 3%

Gli scenari politici

Il primo scenario politico prende in considerazione l’attuale legge elettorale Rosatellum, con la presenza di una coalizione di centrosinistra, una di centrodestra e con il M5S a correre da solo, tenendo conto delle intenzioni di voto suddette, il centrodestra vincerebbe le elezioni politiche, ottenendo 391 deputati e 201 senatori. Rispetto all’attuale situazione in Parlamento, guadagnerebbero molti seggi la Lega e FdI che a livello di numeri, potrebbero anche fare a meno dell’appoggio di Forza Italia.

Un secondo scenario politico, prende in considerazione sempre il Rosatellum ma con M5S e PD alleati. Nonostante ciò, il centrodestra vincerebbe comunque le elezioni, conquistando 339 seggi alla Camera e 174 al Senato.

Nel terzo scenario politico, si prende in considerazione la legge elettorale Germanicum che prevede un sistema proporzionale puro, con la soglia di sbarramento nazionale del 5% o il 15% in una regione e la riduzione dei parlamentari. In questo caso, le forze politiche che riuscirebbero ad entrare in Parlamento sarebbero solo sei. Il centrodestra vincerebbe anche in questo caso le elezioni, ma stavolta, la Lega e Fratelli d’Italia avrebbero bisogno di Forza Italia per governare.

Il quarto scenario politico prevede ancora il Germanicum ma con una soglia nazionale abbassata al 3% e sempre con il 15% in una regione. Nessuna novità sul risultato, maggioranza ancora al centrodestra con la necessità di avere al suo interno Forza Italia. Stavolta, Calenda con Azione entrerebbe in Parlamento a differenza di Italia Viva che ne resterebbe sempre fuori.

In tutti gli scenari ipotizzati dai sondaggi politici elettorali Ipsos, il centrodestra vincerebbe le elezioni, con la differenza che l’adozione del Germanicum, obbligherebbe la Lega e Fratelli d’Italia ad avere bisogno di Forza Italia. Sappiamo, come nel giro di pochi mesi o di un anno, le intenzioni di voto possono cambiare e non di poco, questo significa che tenendo conto anche dei tanti indecisi e astensionisti, il risultato reale potrebbe essere diverso oggi e soprattutto tra 6 mesi o un anno.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories