Semestrale HSBC: la prima banca d’Europa sorprende gli analisti

Il colosso bancario europeo HSBC vede crescere utili e ricavi nei conti del primo semestre del 2018 e batte le attese degli analisti

Semestrale HSBC: la prima banca d'Europa sorprende gli analisti

HSBC, la più grande banca europea, ha fatto registrare conti solidi battendo le stime degli analisti nella prima metà del 2018, dopo la caduta degli utili a sorpresa che aveva caratterizzato il primo trimestre.

Contestualmente, si è anche dichiarata “prudentemente ottimista” in relazione alla guerra commerciale Usa-Cina, mentre prosegue il piano di ristrutturazione avviato dalla banca tre anni fa che prevede nuove assunzioni e una crescita in diversi Paesi, su tutti in quelli asiatici.

Semestrale HSBC: crescono ricavi e utili

HSBC ha segnato utili in crescita del 4,58% a quota 10,71 miliardi di dollari, battendo le attese degli analisti - indicate da Reuters - ferme a 10,38 miliardi di dollari.
A crescere nella prima metà dell’anno è anche il fatturato, con un +4% a 27,29 miliardi di dollari superiori al consensus.

I costi operativi sono cresciuti a 17,5 miliardi di dollari nel primo semestre dai 16,4 miliardi dello stesso periodo dello scorso anno. I costi della banca rappresentano un dato tenuto in gran conto dagli investitori dopo che un aumento delle spese nel primo trimestre ha comportato un inatteso calo degli utili.

Le azioni HSBC, peso massimo dell’indice Hang Seng, sono aumentate dello 0,83% dopo i conti.

Secondo l’amministratore delegato di HSBC, John Flint, i risultati si sono rivelati perfettamente in linea con le aspettative e sta aumentando lo spazio per investire, nel rispetto delle stime positive per l’intero 2018.

Flint aveva già annunciato a giugno l’intenzione del colosso bancario di investire dai 15 miliardi ai 17 miliardi di dollari su aree che comprendono crescita e tecnologia tra il 2018 e il 2020.

La società ha anche fornito un aggiornamento sul suo programma di riacquisto di azioni da 2 miliardi di dollari annunciato a maggio. Al 30 giugno, HSBC ha dichiarato che 1 miliardo di azioni sono state riacquistate.

Gli analisti avevano in ogni caso previsto una netta inversione di tendenza rispetto agli ultimi conti; Dickie Wong, direttore esecutivo di Kingston Securities, aveva annunciato un +5% sugli utili per i sei mesi chiusi a giugno:

“Penso sia davvero possibile una drastica inversione di tendenza per la banca. Vediamo questa chiara possibilità ovunque, non solo a Hong Kong, perché il margine di interesse sta migliorando, e anche l’HIBOR è positivo, quindi penso che HSBC possa accellerare nettamente dopo il leggero calo nel primo quarto.”

L’HIBOR, o l’Hong Kong Interbank Offered Rate, è il tasso di interesse di riferimento della città. L’indicatore tiene traccia dei tassi di interesse negli Stati Uniti e quest’anno ha registrato una tendenza al rialzo.

HSBC viene da anni di ristrutturazione che mirano a una crescita delle sue attività. La banca ha avuto diversi cambi al vertice nell’ultimo anno, con il presidente Mark Tucker e l’amministratore delegato John Flint che hanno assunto i loro rispettivi ruoli meno di un anno fa. In più Tucker, proprio nella dichiarazione che ha accompagnato i conti del primo semestre, ha annunciato la nuova nomina del consiglio: Jonathan Symonds sarà il vice presidente del gruppo.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su HSBC

Argomenti:

Europa (UE) HSBC

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.