Sciopero dei camionisti oggi 27 settembre: cosa sta succedendo davvero

Martino Grassi

27 Settembre 2021 - 18:09

condividi

Atteso per oggi 27 settembre uno sciopero dei camionisti, contrari all’obbligo del green pass dal 15 ottobre, che minacciavano di bloccare l’Italia: ecco cosa sta succedendo davvero.

Sciopero dei camionisti oggi 27 settembre: cosa sta succedendo davvero

Nel corso delle ultime ore, soprattutto sui social, si sono rincorse le informazioni riguardanti un presunto sciopero dei camionisti, che avrebbe coinvolto circa 30.000 autotrasportatori, contrari all’obbligo del green pass per i lavoratori.

Quello che si temeva maggiormente era - oltre al possibile blocco di strade e autostrade - il peso che questa manifestazione avrebbe avuto sul rifornimento della grande distribuzione in Italia. Ma vediamo cosa sta succedendo davvero e perché i camionisti hanno annunciato uno sciopero per lunedì 27 settembre.

Sciopero dei camionisti oggi: cosa sta succedendo davvero

Da diversi giorni stanno circolando delle informazioni riguardanti uno sciopero organizzato dai camionisti contrari all’adozione del green pass. Secondo l’ultimo decreto firmato dal governo anche questa categoria di lavoratori, come tutte le altre, dovrà essere in possesso del certificato verde a partire dal 15 ottobre per non incorrere in multe salate.

Soprattutto sui social si ricorrevano le minacce di camionisti, o presunti tali, che minacciavano di bloccare il Paese “dalle 10.00, con rallentamenti sulle autostrade in tutta Italia, tutti a 30 km/h e 4 frecce per riconoscerci”. Tuttavia come ha spiegato anche la portavoce dell’associazione dell’autotrasporto Ruote Libere, Cinzia Franchini, non si è trattato di un vero e proprio sciopero, dato che “dal punto di vista tecnico ad annunciare questa protesta sui social siano per lo più alcuni autisti e non i titolari delle aziende: questo significa che una eventuale mobilitazione faticherebbe ad essere definita formalmente come fermo dell’autotrasporto.

Sebbene nella giornata di oggi 27 settembre lo sciopero dei camionisti sia stato uno degli argomenti più trattati sui social network, pare che la manifestazione sia stata un flop e che effettivamente non ci sia stato nessun blocco. Infatti, accedendo al sito di Autostrade per l’Italia, nella sezione che monitora il traffico in tempo reale, si può vedere come i rallentamenti causati dalle manifestazioni siano molto pochi, ed interessino solamente l’A1, nel tratto tra Valsamoggia e Modena e alcune tratte della A 14, tra l’Emilia Romagna e le Marche.

Nonostante la scarsissima adesione alla manifestazione, che ha fatto registrare solamente qualche rallentamento sporadico di casi isolati su alcune autostrade, sui social sono state diffuse su diverse pagine le foto di alcuni camion che bloccavano diversi tratti di autostrada, tuttavia si tratta di immagini non attuali, sfruttate dai no green pass e dai no vax solo per fare clamore, come riporta il sito specializzato nello smascherare le fake news, Bufale.net.

Sembrerebbe infatti che l’immagine più eclatante che sta circolando al momento sul web risalga ad un articolo di marzo 2020 de La Stampa, il periodo durante il quale gli autotrasportatori protestavano per la chiusura anticipata degli autogrill. Inoltre analizzando ancora più nel dettaglio l’immagine, continua Bufale.net, sembra che i cartelli stradali siano stranieri e le automobili molto vecchie, e dunque è probabile che si trattasse di un’immagine di archivio de La Stampa già lo scorso marzo 2020. In definitiva dunque, nonostante l’apprensione che si è creata nelle ultime ore dato il possibile “blocco dell’Italia”, pare che i camionisti non abbiano dato il via ad alcuna manifestazione, se non qualche raro caso isolato che ha solo rallentato lo scorrimento su alcune tratte.

Argomenti

# Camion

Iscriviti a Money.it