Sponsorizzato

Scegliere un prestito: i 10 fattori che devi assolutamente considerare

Luca Fiore

17/11/2021

19/11/2021 - 18:11

condividi

Vediamo quali sono i fattori da tenere assolutamente in considerazione quando si tratta di scegliere un prestito. Tra le tante offerte, abbiamo scelto quella di Younited Credit.

Scegliere un prestito: i 10 fattori che devi assolutamente considerare

Le necessità di tutti i giorni ci possono portare a dover affrontare spese di una certa entità o comunque inattese: basti pensare all’acquisto di una nuova auto, alle spese da sostenere per organizzare un matrimonio, per cambiare o ristrutturare un’abitazione, per fare una vacanza da sogno o per consolidare altri finanziamenti.

Si tratta di momenti in cui potrebbe essere necessario ricorrere a un prestito.

Ma cosa è un prestito? Iniziamo con il dire che un prestito è un contratto con un’istituzione finanziaria in cui il contraente si impegna a rimborsare capitale e interessi con versamenti rateali.

Dato che, come visto, le motivazioni per richiedere un prestito possono essere molteplici, a tutti è capitato, o potrebbe capitare, di trovarsi in questa condizione.

Vediamo quali sono i 10 fattori che occorre tenere in considerazione quando si ha necessità di richiedere un prestito.

Tasso

Il primo fattore che salta all’occhio quando si tratta di scegliere un prestito è rappresentato dal tasso applicato all’operazione: il TAN, il Tasso Annuale Netto. Si tratta del tasso di interesse annuo richiesto per l’erogazione del prestito.

Spese Accessorie

Si definiscono spese accessorie quelle non direttamente legate al rimborso del capitale o al pagamento degli interessi.

Tra le spese accessorie più comuni troviamo:
- le spese di istruttoria;
- le spese di incasso e gestione rata;
- l’imposta di bollo;
- le spese di chiusura della pratica.

Rientrano tra le spese accessorie anche quelle legate alle comunicazioni periodiche e al costo per un’eventuale copertura assicurativa dell’operazione (che è obbligatoria solo nel caso di prestito con cessione del quinto, negli altri casi è in genere facoltativa).

TAEG

Il TAEG, acronimo di Tasso Annuale Effettivo Globale, è il dato che oltre al tasso comprende anche gli altri costi, le commissioni e il premio della polizza assicurativa.

Il TAEG (a volte indicato anche con la sigla ISC, Indicatore Sintetico di Costo) rappresenta il fattore principale da prendere in considerazione quando si tratta di scegliere un prestito perché ci indica in maniera sintetica il costo complessivo del finanziamento, comprensivo di tutte le spese e gli oneri accessori previsti nel contratto.

Nella valutazione del TAEG occorre considerare un fattore di particolare importanza: dato che queste spese sono applicate all’inizio del prestito e ripartite sull’intera durata, l’aumento del fattore tempo potrebbe erroneamente far sembrare un prestito più conveniente di un altro.

Ammontare totale del prestito

La cifra totale di cui necessitiamo rappresenta un fattore fondamentale quando dobbiamo scegliere un prestito. Le attuali condizioni finanziarie, gli eventuali risparmi accumulati o la necessità di disporre di un “cuscinetto” in caso di emergenze, rappresentano solo alcuni dei fattori che possono far variare, anche di parecchio, l’ammontare della cifra richiesta.

Rata Mensile

Un quinto fattore da tenere in considerazione quando occorre scegliere un prestito è rappresentato dalla rata mensile. L’importo della rata mensile è legato all’ammontare di capitale ricevuto in prestito, alla durata del prestito, al tasso nominale annuo, alle spese e alle commissioni e all’assicurazione (se prevista).

La rata mensile del prestito deve essere sostenibile rispetto al nostro reddito mensile e alle altre spese, fisse e variabili, che ci troviamo o che ci potremmo trovare a sostenere. In genere, per abbassare la rata mensile, e renderla più sostenibile, la soluzione migliore è rappresentata dall’allungamento della durata del prestito.

Allungare la durata rappresenta anche un utile escamotage per aumentare le possibilità che il nostro prestito venga accettato (perché con una rata più bassa salgono le probabilità che venga rimborsato). In genere, chi concede un prestito cerca di mantenere il rapporto tra rata e reddito percepito al di sotto dei 30 punti percentuali.

Condizioni di Rimborso

Un fattore particolarmente importante è inoltre rappresentato dalle condizioni di rimborso del prestito. In genere si opta per un “classico” rimborso con rate mensili di importo costante ma sempre più spesso si ha la possibilità di scegliere soluzioni di rimborso caratterizzate da una maggiore flessibilità.

Nel contrarre un prestito è possibile includere diverse opzioni, tra cui la possibilità di saltare una rata o la modifica dell’importo della rata (con conseguente modifica della durata del contratto).

Analisi dei requisiti e Velocità di Erogazione

Un fattore fondamentale quando si richiede un prestito è rappresentato dalla velocità con cui si riesce a ottenere una prima valutazione di fattibilità dell’operazione e della rapidità con cui l’importo di cui si necessita viene erogato. Spesso la necessità di fondi freschi e la velocità di erogazione sono direttamente correlati.

Trasparenza

Quando si sottoscrive un contratto, la formulazione chiara e concisa di tutte le condizioni contrattuali rappresenta un elemento in grado di infondere sicurezza in chi si trova a dover sottoscrivere un prestito.

La chiara e completa comprensione di tutte le clausole contrattuali, la cui formulazione astrusa a volte serve proprio a celare costi nascosti, rappresenta un fattore che dovrebbe orientare gli utenti in una fase così delicata.

Finalità dei flussi finanziari

Un altro elemento che può orientare la scelta tra un prestito e l’altro è rappresentato dalla finalità dei flussi finanziari. Sapere che gli interessi di un prestito andranno direttamente ai prestatori, senza passare da grandi istituzioni bancarie, rappresenta un elemento a favore di un prestito piuttosto che di un altro.

Spesso quando si chiede un prestito a una banca o a una finanziaria, gli interessi pagati generano un profitto che serve a remunerare gli azionisti o finanziare attività che non hanno nulla a che fare con la concessione di credito ai privati (ad esempio per finanziare attività speculative).

Comparare diverse offerte

Prima di sottoscrivere un prestito, è buona abitudine confrontare diverse offerte. Fortunatamente, tramite internet si tratta di un’operazione facile e veloce che può essere fatta sia tramite i siti delle diverse società finanziarie e sia utilizzando i tanti portali che offrono un servizio gratuito di comparazione.

Younited Credit: il prestito equo al 100%

Dopo aver analizzato i principali 10 fattori da considerare quando si sceglie un prestito, approfondiamo l’offerta di Younited Credit. Younited Credit è una Digital Credit Platform leader nel settore del credito al consumo online, con oltre 2 miliardi di euro finanziati a oltre 400 mila famiglie in Europa.

Selezionata tra i Next40, un elenco di 40 scale-up con le maggiori prospettive di diventare leader mondiali, Younited Credit è nata con l’obiettivo di aiutare le persone a realizzare i loro progetti di vita in modo semplice e sicuro.

Quello che differenzia i prestiti online di Younited Credit è l’innovativa formula adottata da questa società: i finanziamenti concessi prevedono che il 100% degli interessi siano versati agli investitori professionali che hanno affidato i loro fondi a Younited Credit (la cui remunerazione arriva da una commissione prelevata alla consegna dei fondi finanziati).

Ma l’offerta di Younited Credit si contraddistingue anche per la rapidità con cui tutte le fasi vengono condotte: entro 24 ore dalla ricezione dei documenti, gli esperti di Younited Credit sono in grado di fornire un esito definitivo dell’operazione di finanziamento.

Altre due caratteristiche dell’offerta di Younited Credit sono la flessibilità, poiché in qualsiasi momento è possibile effettuare rimborsi anticipati (parziali o totali), e la semplicità, questo perché l’offerta è composta da un solo tipo di prestito, ammortizzabile, a tasso fisso e rata costante.

In collaborazione con YounitedCredit

Iscriviti a Money.it