Il 2021 sarà l’anno dei rincari: oltre alle bollette di luce e gas - per le quali le associazioni dei consumatori sono pronte a fare ricorso - è in arrivo anche un aumento sul costo della revisione auto.

Infatti, un emendamento alla Legge di Bilancio 2021 ha introdotto un rincaro di 10 euro rispetto al prezzo degli altri anni: gli automobilisti che dovranno effettuare la revisione da gennaio 2021, quindi, dovranno sostenere un costo di 79,02 euro anziché 66,88 euro. Il rincaro, però, non sarà per tutti.

Vediamo, quindi, quali sono le novità sui costi della revisione auto 2021 e chi non dovrà sostenere un costo maggiore.

Revisione auto: cosa cambia dal 1° gennaio 2021

Sono moltissime le novità che la Legge di Bilancio 2021 ha introdotto in merito alle auto e alle moto. Infatti, oltre agli incentivi auto per l’acquisto di veicoli a moto con rottamazione, è in arrivo anche un aumento sul costo della revisione auto.

Ora che l’approvazione della Manovra 2021 è arrivata dai due rami del Parlamento è bene precisare che la revisione delle auto è obbligatoria dopo quattro anni dalla prima immatricolazione e successivamente ogni due anni.

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, inoltre, dovrà recepire l’emendamento della Legge di Bilancio entro 30 giorni dall’approvazione della Manovra stessa. Dunque il rincaro sul costo della revisione dovrebbe scattare non prima del 30 gennaio 2021.

Revisione auto 2021: il costo aumenta di 10 euro

Era da 13 anni che il costo della revisione auto non subiva rincari. Un emendamento alla Legge di Bilancio 2021, però, ha introdotto un aumento di 9,95 euro (circa il 22% rispetto al 2019) per i veicoli a motore e i loro rimorchi. In questo modo, quindi, la revisione delle auto passerà da 66,88 euro a 79,02 euro, comprensivo di Iva.

Il prezzo della revisione auto - lo ricordiamo - è ripartito in questo modo:

  • 54,95 euro per il Dipartimento dei Trasporti Terrestri,
  • 12,09 euro di IVA al 22% sul totale da versare alla Motorizzazione Civile,
  • 10,20 euro per i diritti,
  • 1,78 per il bollettino postale

In totale, quindi, gli automobilisti dovranno sborsare 79,02 euro per le revisioni da effettuare dal 2021.

Bonus revisione auto: come funziona

In vista dell’introduzione di un aumento sul costo della revisione auto 2021, il Governo ha pensato di mitigare il rincaro introducendo anche un bonus per la revisione auto.

Si tratta del cosiddetto Buono veicoli sicuri, ovvero uno stanziamento di risorse pari a 12 milioni di euro da ripartire in 3 anni (4 milioni per il 2021, 4 milioni per il 2022 e 4 milioni per il 2023) che andrà ad azzerare - di fatto - l’aumento di 9,95 euro.

Tuttavia, non tutti potranno beneficiare del bonus a causa delle risorse limitate: si stima l’erogazione del bonus una sola volta per un unico veicolo nel corso del triennio. I potenziali beneficiari, dunque, sono circa 400mila italiani sui 17 milioni in totale che dovranno sottoporre il proprio veicolo alla revisione, ovvero una persona ogni 43. Il Ministero dei Trasporti chiarirà in seguito le modalità di accesso e assegnazione del bonus.