Renzi «vola» da Vinci-Pennetta: è polemica sui voli di Stato

icon calendar icon person

Ancora polemiche sui privilegi e i voli di Stato: Renzi vola in America per assistere alla storica finale tutta italiana Vinci-Pennetta. Insorgono le opposizioni.

Il Presidente del Consiglio Matteo Renzi ha deciso di assistere alla storica finale tutta italiana degli US Open tra Flavia Pennetta e Roberta Vinci. Insorgono le opposizioni: perché un volo di Stato? Nel frattempo è notizia di oggi che la Presidenza del Consiglio ha acquistato in leasing un Air Force One da 200 milioni di dollari per i voli di Stato (senza più scalo).

Matteo Renzi vola alla finale Us Open Vinci-Pennetta: è polemica

Matteo Renzi ha deciso di assistere alla finale degli Us Open di New York tra Flavia Pennetta e Roberta Vinci con il presidente del CONI Giovanni Malagò. E scoppia la polemica politica sull’opportunità dell’ennesimo volo di Stato.
Il premier oggi avrebbe dovuto prendere parte all’inaugurazione della Fiera del Levante a Bari. Al suo posto interverrà il sottosegretario alla presidenza del consiglio Claudio De Vincenzi.

Matteo Renzi vola alla finale Us Open Vinci-Pennetta: la reazione delle opposizioni

Tra le opposizioni la reazione più dura è quella del leader della Lega Nord Matteo Salvini che dichiara:

Se Renzi vuol guardare le partite di tennis, le guardi in televisione o non faccia il Presidente del Consiglio. Pennetta e Vinci sono due ragazze pugliesi. Renzi vada in Puglia a vedere in che condizioni è l’agricoltura, invece di andare a fare il fenomeno Oltreoceano a spese degli italiani.

Particolarmente sarcastica la reazione di Renato Brunetta, presidente dei deputati di Forza Italia alla Camera:

“Renzi va a New York a vedere la partita Vinci-Pennetta. Renzi è uno che scommette win-win, va a farsi comunque lo spottone. Chiunque vinca sarà un successo. Viva Pennetta, viva Vinci, abbasso Renzi l’opportunista”.

Matteo Renzi vola alla finale Us Open Vinci-Pennetta: autogol dopo l’operazione Air Force One

Questa volta il comunicatore politico 2.0 sembra aver fatto un autogol, almeno dal punto di vista dell’immagine e della tempistica. E’ notizia proprio di queste ore, infatti, che la Presidenza del Consiglio abbia ordinato l’acquisto in leasing del lussuoso Air Force One da 200 milioni di dollari.
La capienza del nuovo aereo del premier è di 300 posti, con una capacità di volo che varia dal medio al lungo raggio. Non sarà quindi più necessario alcuno scalo.

Il volo di Stato da Vinci-Pennetta ed il precedente delle vacanze invernali a spese del contribuente

Il premier Matteo Renzi si definisce un rottamatore e innovatore della politica. Eppure le polemiche sui privilegi della casta non lo toccano per la prima volta.
Il precedente forse più imbarazzante è quello del capodanno 2014 passato a Courmayeur tra selfie e sci. Un episodio che anche all’epoca suscitò grosse polemiche per via dell’uso dell’aereo di Stato per motivi personali.

Chiudi X